“Un piatto di solidarietà”: Capannori per i terremotati del centro Italia

Terremoto nel centro Italia: la comunità di Capannori risponde presente. E’ sotto questo spirito che tutte le associazioni che organizzano le sagre sul territorio, in collaborazione con l’amministrazione comunale, le Misericordie e i gruppi di protezione civile promuovono l’iniziativa benefica Un piatto di solidarietà. L’appuntamento è per venerdì (9 settembre) alle 19,30 allo spazio sagra di Paganico in via di Paganico. Sarà preparato e servito un unico piatto, gli spaghetti all’amatricana, specialità e simbolo di Amatrice, uno dei comuni più distrutti dal terremoto del 24 agosto. Il costo a porzione sarà di 5 euro. L’intero ricavato della serata andrà a sostegno della popolazione colpita dal sisma.

Come da tradizione di ogni sagra ci sarà un intrattenimento musicale che sarà curato dall’orchestra L’eco del Serchio. Gli ingredienti per servire la cena saranno offerti gratuitamente da sponsor. Sono già giunte alcune adesioni, cui se ne potranno aggiungere altre nei prossimi giorni: Unicoop Lucca, Pastificio Mennucci, Cooperativa L’Unitaria, Marchi Vini, Salumi Benvenuti, Enofood Il Davo, Oleificio Rocchi, Madel Carta. E’ la prima volta che gli organizzatori delle capannoresi uniscono le forze per promuovere un’iniziativa comune. Un motivo in più per ottenere una grande risposta di partecipazione da parte dei cittadini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.