La Chinese Academy in visita al museo Athena di Capannori

Si è svolta ieri (10 maggio) la visita all’edificio ligneo del Frizzone al museo Athena di via Carlo Piaggia di Capannori da parte di una delegazione della Chinese Academy of Cultural Heritage e del Cnr Ivalsa di Firenze. Ad accogliere la delegazione sono stati Alessandro Giannoni, direttore del museo Athena e Giulio Ciampoltrini, funzionario archeologo della soprintendenza Abap per le province di Lucca e Massa e Carrara.

Sta suscitando interesse anche fuori dai confini nazionali quindi il reperto archeologico capannorese, che costituisce un unicum in Italia anche per la tipologia restaurativa e conservativa e che è stato collocato dallo scorso dicembre ad Athena dopo un restauro durato 9 anni. Risalente a un periodo tra il primo e il secondo secolo avanti Cristo, il reperto conserva perfettamente le sue caratteristiche, soprattutto nella parte più bassa, che è stata ritrovata interrata. Si suppone che l’edificio, di appartenenza probabilmente a un villaggio ligure, fosse un granaio oppure un luogo per funzioni magico-rituali.
“Ad Athena abbiamo un reperto archeologico di grande valore come dimostra anche il fatto che sta suscitando interesse anche al di fuori dell’Italia – afferma l’assessora alla cultura Silvia Amadei -. Il museo di via Carlo Piaggia merita di essere visitato anche per la presenza di altri significativi ritrovamenti archeologici, della sezione etnografica dedicata all’esploratore Carlo Piaggia e di quella relativa alla civiltà contadina della Piana. Un luogo della cultura strettamente collegato al territorio e alla sua storia capace di svelare e far conoscere ai visitatori gli aspetti più rilevanti che hanno caratterizzato Capannori in passato”.
Il reperto archeologico del Frizzone può essere visitato nel normale orario di apertura del Museo Athena: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e il martedì e giovedì dall 14,30 alle 17,30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.