Pandora, inaugura il nuovo spazio verde a Segromigno

Pandora, la nuova area pubblica realizzata dall’amministrazione Menesini vicino al polo tecnologico di Segromigno in Monte, che si caratterizza per una originale architettura verde costituita da archi in salice vivo, sarà inaugurata venerdì prossimo (16 giugno) alle 21 alla presenza del sindaco Luca Menesini, con una iniziativa pubblica che prevede la partecipazione della Filarmonica Giacomo Puccini di Segromigno in Monte e il centro commerciale naturale ‘Indiana e dintorni’. Un nuovo spazio verde polifunzionale – la superficie “coperta” dalla vegetazione è di 156 metri quadrati esclusa la galleria d’ingresso – attrezzato anche con varie panchine, che oltre a svolgere una importante funzione di informazione turistica nell’ambito del progetto Capannori Infotec finanziato dalla Regione Toscana, ospiterà anche eventi culturali e di intrattenimento con l’obiettivo di divenire un luogo di ritrovo e di socializzazione per tutta la comunità.

In una zona strategica per la vicinanza alle ville monumentali in prossimità del percorso escursionistico del Tour delle Ville e in una frazione popolosa come Segromigno in Monte, nasce così un nuovo parco pubblico dove l’amministrazione comunale ha voluto creare anche una bella e colorata area giochi dedicata ai più piccoli con scivoli, giochi a molla ed altri divertenti attrezzi realizzati in plastica riciclata.
Grazie alla presenza di un totem touch screen multimediale, che fornisce informazioni turistiche ed istituzionali in varie lingue, i turisti, ma anche i cittadini, potranno facilmente ricevere informazioni sulle bellezze di Capannori e gli eventi in programma sul territorio e per la presenza di una vicina antenna wireless potranno accedere a tutti i servizi Internet 24 ore su 24, per mezzo del proprio cellulare o tramite un computer portatile.
“Pandora è un nuovo ed importante spazio pubblico che andiamo a mettere a disposizione della comunità e che riunisce in sé varie funzioni – afferma il sindaco, Luca Menesini-. Sarà infatti un primo importante punto di informazione turistica di ultima generazione – altri due sono in fase di attivazione a Guamo e a Lunata- e allo stesso tempo un luogo dove i cittadini potranno trascorrere il loro tempo libero al fresco e in mezzo al verde, visitare una mostra e partecipare ad eventi di varia natura, oppure portare a giocare i loro bambini. ‘Pandora’, situata in un’area strategica del nostro territorio per la vicinanza al polo tecnologico e alle dimore storiche si configura quindi come un nuovo parco pubblico che si caratterizza anche per la presenza di una originale architettura. La struttura ‘vivente’ di Pandora, la più grande realizzata fin ora in Italia, è formata da archi di salice vivo che intrecciandosi tra loro costituiscono un vero e proprio mantello vegetale che cambia con l’alternarsi delle stagioni”.
La struttura di Pandora è composta da quattro calotte circolari distribuite in modo simmetrico rispetto all’ingresso che le precede. Una prima galleria introduce il visitatore all’interno del primo ambiente che misura 8 metri di diametro ed ha un’altezza di circa 4 metri. Procedendo lungo il corridoio di collegamento si arriva ad un secondo ambiente identico al primo. Entrambi gli spazi si collegano in modo simmetrico ad altri due più piccoli dal diametro di 6 metri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.