Fantozzi: “Anche nel piano strutturale la conferma della tutela del decoro del territorio”

È stata la prima ordinanza emanata dal sindaco di Montecarlo al momento del suo insediamento nel 2009, quella che richiama i privati all’obbligo di una corretta manutenzione dei terreni e proprietà sul territorio comunale, che ha inciso fortemente anno dopo anno nel marcato miglioramento di un paesaggio già di per incantevole.

“Una campagna continua – dichiara il sindaco Vittorio Fantozzi assieme al delegato alla polizia municipale Marco Carmignani – che, oltre al decoro, punta a garantire una standard di sicurezza contro il pericolo di incendi e di igiene pubblica”.
Una campagna permanente di intervento, seguita dalla Polizia Municipale, ben recepita e compresa dalla cittadinanza che ha preso da un lato l’abitudine ad effettuare una cura costante del territorio ed a segnalare caso di incuria al punto che, lo dimostrano i dati del 2017, la dozzina di interventi compiuti dai vigili fino alla data odierna si sono risolti positivamente senza ricorrere all’emanazione di verbali tranne che in un caso.
Il monitoraggio continuo ha reso possibile, nel tempo, eseguire un censimento accurato delle zone più sensibili del territorio così da procedere ad una manutenzione più incisiva specie nei mesi estivi consentendo, come si evince in questi giorni arrivando verso il centro storico, di rivalutare aree con fabbricati oggi in abbandono sul cui invito al recupero gravita il nucleo centrale del nuovo piano strutturale stilato dall’amministrazione comunale.
“Il nuovo piano strutturale – precisa il sindaco – risponde esattamente all’esigenza di recuperare al patrimonio della comunità montecarlese ogni suo ettaro ed ogni costruzione è questa campagna per il decoro, l’igiene e la sicurezza serve anche allo scopo di rafforzare questa presa di coscienza che è la chiave per il mantenimento e la crescita della qualità della vita di Montecarlo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.