Martinelli (Alternativa Civica): “Maggioranza in commissione se ne frega dei regolamenti”

Movimento 5 Stelle, Alternativa Civica, Udc e Forza Italia polemici alla vigilia della presentazione in consiglio comunale del progetto per la riqualificazione di piazza Aldo Moro a Capannori. A parlare per tutti è la consigliera di Alternativa Civica, Giada Martinelli dopo la commissione urbanistica di questa mattina: “C’è stata – dice – l’ennesima conferma che la maggioranza che governa Capannori se ne frega dei regolamenti, del regolare svolgimento delle commissioni consiliari e delle relative votazioni. C’è stata in occasione della commissione urbanistica, convocata con la commissione lavori pubblici, a parte mancare il numero legale all’orario di apertura, perché ci sono alcuni consiglieri che ritengono che la puntualità sia un optional. Il presidente Angelini apre ugualmente la seduta sebbene gli sia stato fatto notare che non c’era il numero legale per procedere. Arrivata la ritardataria, si procede come nulla fosse. Argomento: la nuova faraonica piazza Aldo Moro. Il presidente Angelini ha dichiarato che non era necessario illustrare nuovamente il progetto, perché era già stato illustrato nella commissione precedente dove, ahimè, non si era votato proprio per mancanza del numero legale. Ci domandiamo: avete sempre scelto di vostra iniziativa gli orari, i giorni in barba alle richieste dell’opposizione che molto spesso si trova a fare i conti con il proprio lavoro, se non venite nemmeno voi forse non è che siete poco interessati al fantastico progetto?”.

“Seconda questione ancor più esilarante – prosegue Martinelli – Ad un certo punto della discussione un consigliere abbandona la commissione. Al momento del voto le opposizioni si alzano e, mancando il numero legale, la votazione sarebbe stata di nuovo nulla: ma ecco che la regola su misura è presto fatta. Si telefona al consigliere fuggitivo di maggioranza e si aspetta il suo comodo ritorno per fare la votazione. Semplice no? Ora ci siamo veramente stufati di assistere a queste farse e chiediamo ufficialmente al segretario comunale Marina Savini di intervenire sulle questioni che regolano lo svolgimento delle commissioni. Non si può fare un regolamento e puntualmente disattenderlo a piacere e quando torna comodo. Visto che non ci sentiamo tutelati da una maggioranza che evidentemente non sa amministrare, se non è nemmeno capace di convocare una commissione e portarla avanti nel rispetto dei regolamenti vigenti. Vi sentite garantiti da questi amministratori? Noi no e a testimoniarlo questa mattina c’erano anche dei cittadini increduli di fronte a quanto stava succedendo. Pensateci”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.