Comitato Tassignano: “Su ex scuola il sindaco ha deciso da solo”

Un centro per disabili alla ex scuola di Tassignano. L’annuncio fa infuriare i cittadini riuniti nel comitato Scuola Tassignano, che vedono forse sfumare la possibilità del ritorno dei bambini nelle aule dell’edificio. E attaccano il sindaco, ‘reo’, secondo loro, di aver deciso senza consultare i cittadini come promesso.
“La decisione – dice il comitato – è stata comunque ormai presa e a poco, probabilmente, servirà il futuro incontro con i tassignanesi per spiegare le novità sulla ex scuola. Ma che dal giorno della definitiva chiusura della scuola il primo cittadino si era impegnato su due punti fondamentali: l’edificio sarebbe stato “restituito” alla comunità tassignanese; ogni decisione in merito sarebbe stata prese insieme ai tassignanesi”.

“Varie volte – prosegue il comitato – abbiamo chiesto notizie in merito al futuro della scuola, anche perché era stata oggetto di atti di vandalismo, l’ultimo circa dieci giorni fa, e tutta l’area esterna era in completo abbandono; tutto senza mai ricevere nessun tipo di risposta. Prendemmo ben quattro appuntamenti, puntualmente cancellati dall’ufficio del sindaco il giorno prima o addirittura il giorno stesso. La volta che riuscimmo a parlare con lui fu per presentargli un’idea di massima che avrebbe davvero potuto rimettere la scuola al centro della vita del paese, sotto un’altra veste ovviamente, ma comunque poteva essere un’idea; fu quello un modo per dimostrargli che c’era qualcuno aveva voglia di uscire da quell’immobilismo. Ci promise un incontro con i tassignanesi per il novembre successivo (2016), ma anche stavolta… Così, picchia e mena siamo arrivati ad oggi e alla notizia che 4 settembre a rileggere 1, 2, 3, 4 volte quell’articolo; e ogni volta che lo rileggi ti senti un leggero bruciore al fondo schiena, poi rifletti e ti preoccupi perché talvolta sembra quasi che ti cominci a piacere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.