Marciapiede in via del Centenario, sì bipartisan alla mozione

Approvata all’unanimità la mozione presentata in consiglio comunale di Porcari dal consigliere di opposizione de La Porcari che vogliamo Massimo Della Nina per la realizzazione del marciapiede in via del Centenario.
E’ lo stesso consigliere a commentare l’esito del voto: “I sentimenti che provo oggi sono però contrastanti: da una parte non posso che esprimere piena soddisfazione in quanto la mia prima mozione, è stata accolta e approvata all’unanimità dall’intero organo consiliare, il che testimonia la bontà, la necessità e l’importanza della nostra iniziativa. Ho chiesto direttamente all’assessore che ha competenza in merito, di prendersi questa volta un impegno serio sul completamento dei lavori, dato che già nel marzo 2010, il consiglio comunale, aveva di fatto approvato gli stessi, per poi nei fatti disattendere gli impegni presi. Non vi nego però che sono rimasto perplesso dalle parole dell’assessore di riferimento, che ha affermato che, trattandosi di un intervento su una strada provinciale, il Comune di Porcari non ha piena competenza in merito. Ci ha informati che andando ad intervenire su un bene di altri, non solo non è in grado di dirci quando l’opera verrà realizzata, ma a quanto ho capito, anche se verrà mai realizzata”.

“Mi permetto di far notare all’assessore soltanto due dati – commenta Della Nina – La strada è sempre stata provinciale, quindi anche nel 2004, quando i lavori vennero in parte realizzati. Il problema delle competenze allora non esisteva o la Provincia aveva dato il permesso per realizzare il marciapiede in questione a tronconi? Ho potuto constatare, anche di recente che, quando un’opera interessa, vedi la Ruga, anche se questa viene realizzata su beni di altri (la proprietà era ed è della parrocchia), le oggettive difficoltà che possono insorgere si possono e si riescono a superare anche in tempi brevi”.
“Mi dispiace dunque – commenta – non poter rassicurare sul fatto che il completamento del marciapiede di via del Centenario, si farà. Noi consiglieri di minoranza ce l’abbiamo messa tutta perché questo avvenisse, l’amministrazione si è impegnata in tal senso, eppure io rimango molto dubbioso. Soltanto un dato mi preme porre all’attenzione: se il completamento del marciapiede fosse stato realizzato nel 2010, quando era stato approvato, sarebbe costato 274mila euro. Oggi, e con una inflazione registrata in questi anni di circa lo 0 per cento, i lavori costeranno ben il 30 per cento in più, essendo la spesa prevista di circa 360mila”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.