Altopascio, la municipale: niente abuso per il fontanello

“Il prefabbricato per il fontanello in piazza Vittorio Emanuele è conforme al regolamento urbanistico e ha le autorizzazioni edilizie per essere costruito. Sono quindi false e prive di fondamento le dichiarazioni dei consiglieri di opposizione: al limite, l’unica denuncia possibile, potrebbe essere quella contro il gruppo Insieme per Altopascio, che ancora una volta diffonde falsità e calunnie contro l’amministrazione comunale”. Immediata la replica dell’amministrazione D’Ambrosio rispetto alla vicenda del fontanello (Leggi), che, come già annunciato dall’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente, Daniel Toci, verrà rimosso per essere poi ricollocato a Spianate, a causa di una non rispondenza del manufatto attuale rispetto al progetto presentato, rilevata durante i lavori.
Posizione confermata anche dal comandante della Polizia Municipale che chiarisce: “sulla base di una segnalazione, la Municipale – spiega il comandante Daniele Zucconi – ha trasmesso una nota all’ufficio urbanistica ed edilizia del Comune, che deve accertare o meno l’esistenza di un abuso. Solo successivamente, sulla base del responso, parte l’eventuale denuncia. In questo caso la risposta del responsabile dell’ufficio è chiara ed è stata inoltrata non solo a noi della Municipale, ma anche ai consiglieri di opposizione: l’ufficio edilizia e urbanistica ha risposto nel merito della presunta non conformità al Regolamento urbanistico del titolo edilizio, ritenendone al contrario la coerenza. Salvo ulteriori accertamenti il titolo è valido finché non revocato”.

Sulla vicenda interviene anche il sindaco: “Come amministrazione abbiamo individuato un’area e i tecnici hanno detto che l’area era idonea, procedendo quindi alla definizione del progetto e all’apertura del cantiere. Sono poi emersi dei problemi di natura tecnica, come la non rispondenza dell’immobile rispetto al progetto presentato. Se c’è una responsabilità di questi ritardi e di queste problematiche, questa non è certo da far ricadere sulla giunta. Vorrei infatti chiarire che sono io la prima ad essere scocciata per questi ritardi. Inoltre: i 45mila euro, risorse di Acque Spa, non vengono affatto buttati via, perché, essendo un prefabbricato, l’immobile sarà spostato a Spianate. Come già detto, quindi, il fontanello sorgerà prima a Spianate e, in un secondo momento, ad Altopascio: entrambi i luoghi, infatti, erano stati individuati fin dall’inizio come zone prioritarie in cui andare a mettere il fontanello dell’acqua pubblica e gratuita. E tali resteranno. Rispetto ai toni, alle parole, alle provocazioni e alle offese che i consiglieri di opposizione puntualmente rivolgono a me e alla mia squadra, consiglieri e assessori, dico solo questo: oggi sono due anni dalla vittoria elettorale, possibile che dobbiate ancora imparare a fare opposizione?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.