Altopascio, appello ai negozi per i buoni spesa

Appello alle attività commerciali di Altopascio affinché accettino i buoni spesa e permettano alle persone in difficoltà di recarsi in più punti vendita convenzionati. Prosegue l’iniziativa dell’amministrazione comunale che sostiene le famiglie in difficoltà economica attraverso la distribuzione di buoni spesa, da utilizzare per l’acquisto di beni di prima necessità. Grazie ai buoni, del valore di 10 euro ciascuno, i cittadini di Altopascio potranno acquistare beni primari come pasta, latte, carne, frutta, verdura ma anche pannolini, assorbenti e molto altro senza nessun costo per le attività convenzionate che dovranno semplicemente raccogliere i buoni e presentarli all’ufficio sociale del Comune, che provvederà al rimborso. 

“Con questa iniziativa – spiega l’assessore al sociale Ilaria Sorini – le attività commerciali che operano nel nostro Comune hanno una grande opportunità: aiutare i cittadini svantaggiati nel reperimento di beni di prima necessità senza nessun aggravio di spesa. I tagliandi, infatti, saranno interamente rimborsati dal Comune. Lanciamo quindi un appello alle attività commerciali del nostro paese, affinché aderiscano all’iniziativa e accettino di convenzionarsi con l’ufficio sociale comunale per accettare i buoni spesa”. 
Potranno aderire all’iniziativa tutti gli operatori commerciali e agricoli interessati operanti sul territorio del Comune di Altopascio. I buoni, saranno assegnati direttamente dal Comune ai cittadini che si trovano in situazione di disagio economico e potranno essere utilizzati anche cumulativamente per acquistare beni di prima necessità come pasta, farina, latte, uova, carne, pesce, olio, pane, frutta e verdura, omogeneizzati e prodotti per l’igiene. I buoni spesa sono personali, non trasferibili e non cedibili a terzi né convertibili in denaro contante. Il Comune inoltre, effettuerà controlli sul corretto utilizzo dei buoni, riservandosi la facoltà di non riconoscere il rimborso al soggetto che abbia venduto prodotti non previsti all’interno della convenzione. Le adesioni, da parte delle attività commerciali, dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Comune entro e non oltre le 13 di venerdì 31 agosto. 
Il bando, i beni previsti nella convenzione e la modulistica necessaria per aderire all’iniziativa sono disponibili sul sito del Comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.