‘I tuareg del Niger’, apre la mostra al museo Athena di Capannori

Si intitola I Tuareg del Niger la mostra che martedì (20 novembre) alle 17 sarà inaugurata al museo Athena di Capannori. È promossa dal Comune di Capannori assieme all’Istituto storico lucchese sezione Auser Serchio e all’associazione Lucca Tuareg nell’ambito della nona edizione della rassegna Alla scoperta dell’Africa. Tra storia e attualità.
I temi della mostra, curata da Marco Puccinelli, sono il Niger attuale, l’origine dei Tuareg e il loro modo di vita. L’esposizione conta fotografie, oggetti di artigianato, pubblicazioni e informazioni sul popolo.

Nell’ambito della rassegna, curata da Giancarlo Caselli per proseguire idealmente l’opera di Carlo Piaggia di far conoscere l’Africa, sono previsti anche tre incontri. Il primo, in programma martedì (20 novembre) alle 18 si intitola Il Niger e i flussi migratori sul Mediterraneo ed è tenuto da Gino Barsella, responsabile regionale del Lazio per l’Africa settentrionale del Cir (Consiglio Italiano per i Rifugiati onlus). Il secondo incontro, dal titolo L’attività dell’associazione Lucca Tuareg nel territorio dei Tuareg del Niger è in programma il 27 novembre alle 17,30. Parteciperanno Paola De Luca e Mario Severi dell’associazione. Interverrà Mohamed Salah, presidente della cooperativa agricola Tarit di Ingall (Niger).
Il terzo appuntamento si svolgerà il 15 dicembre alle 17,30. Ibraim Kane Annour, un Tuareg, presenterà il libro Il deserto negli occhi. Alle 18,30, inoltre, Giancarlo Caselli dell’Istituto storico lucchese sezione Auser Sesto presenterà il volume Etiopia sulle orme di Carlo Piaggia che raccoglie il materiale della scorsa edizione della rassegna.
La mostra sul popolo Tuareg del Niger rimarrà visitabile fino al 15 dicembre con orario 9-12 dal lunedì al sabato e anche dalle 14,30 alle 17,30 il martedì e il giovedì. L’ingresso è gratuito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.