Quantcast

Porcari, ok la giornata della pace con le scuole

Più informazioni su

Porcari rafforza il suo messaggio di pace con il secondo atto di un percorso avviato lo scorso anno con l’installazione in piazza Orsi della cosiddetta Stele della Pace, promossa dall’associazione World Peace Prayer Society con il sostegno del Centro commerciale naturale.

Domenica (2 dicembre) – nell’ambito della manifestazione Natale a Porcari, organizzata dal Ccn – , si è svolta la cerimonia che ha visto il coinvolgimento degli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole primarie Orsi e La Pira dell’Istituto comprensivo di Porcari. Nei giorni precedenti, Sonoko Tanaka, rappresentante in Italia della World Peace Prayer Society, insieme alle insegnanti delle classi coinvolte e a Renata Bonacchi, vice presidente di Porcari Attiva, l’associazione dei commercianti porcaresi, ha dato vita ad un progetto basato sull’educazione alle “parole della pace, ovvero parole capaci di generare energia ed azione positive”. Il percorso si è tradotto nella realizzazione di riflessioni, pensieri ed emozioni, su cartoncini e origami, appesi, durante la cerimonia di domenica mattina, ad un olivo piantato accanto alla stele della Pace. Numerosi i ragazzi che hanno partecipato, accompagnati da genitori ed insegnanti. Alla cerimonia erano presenti anche il Sindaco Leonardo Fornaciari e la Dirigente del Comprensivo Emiliana Pucci.
“Si è trattato – commenta l’assessora alla scuola Fabrizia Rimanti – di un progetto di educazione alla pace e alla convivenza, dal carattere fortemente simbolico ed evocativo che ha toccato il cuore e la mente dei bambini. Ringrazio l’associazione World Peace Prayer Society e i rappresentanti dell’associazione dei commercianti per questa importante occasione di crescita e riflessione e per l’impegno profuso”.
“Con gli alunni delle scuole primarie – commenta Renata Bonacchi, vicepresidente di Porcari Attiva – abbiamo realizzato un’attività estremamente significativa sul tema della pace. I bambini hanno mostrato un grande interesse e condiviso momenti gioiosi e di armonia. Anche noi adulti siamo rimasti sorpresi e gratificati. Credo che abbiamo seminato semi di pace che cresceranno insieme a questi bambini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.