Altopascio, oltre 90mila euro di interventi nelle scuole

Oltre 90 mila euro di interventi per rendere le scuole di Altopascio più belle, sicure e funzionali. Un intervento, quello dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Sara D’Ambrosio, che ha inciso su arredi e attrezzature di nidi, materne ed elementari del territorio (la cifra finale è di circa 94mila euro, ndr) al punto che gli alunni potranno trovare spazi messi a nuovo già al rientro dalle vacanze, il 7 gennaio. Opere che si sommano a quelle che sta svolgendo nelle aule mensa CirFood, l’azienda che si occupa del servizio di refezione scolastica ed alle iniziative (come l’imbiancatura totale della scuola elementare di Badia Pozzeveri) intraprese grazie ai fondi ministeriali legati al progetto “scuole belle”. Il sindaco Sara D’Ambrosio e l’assessore ai lavori pubblici, Daniel Toci, spiegano di aver approfittato delle vacanze natalizie “Per effettuare i lavori che mancavano e che non erano rientrati tra gli interventi dell’estate scorsa, come per esempio la tinteggiatura integrale della Lorenzini di Badia. Nel mese di gennaio arriveranno gli arredi che abbiamo acquistato e i pannelli fonoassorbenti nei refettori, utili per rendere più vivibili gli ambienti e quindi il momento del pranzo a scuola. Abbiamo messo la scuola e i giovani al centro della nostra amministrazione e proseguiamo su questa strada, grazie anche alla collaborazione costante con i servizi educativi comunali e con l’istituto comprensivo: i ragazzi hanno bisogno di frequentare luoghi belli, curati e funzionali. Lo facciamo negli edifici scolastici del territorio e nel centro di aggregazione giovanile di via fratelli Rosselli e continuiamo a farlo, ogni anno fino alla fine del mandato, con il taglio alle indennità dai nostri stipendi di sindaco, assessori e presidente del consiglio comunale: sono circa 30mila euro annui che abbiamo deciso di devolvere all’Istituto comprensivo per l’acquisto di materiali e attrezzature e per finanziare programmi, progetti o iniziative”.

Un investimento che coinvolge le scuole ed il centro di aggregazione: “Si tratta – commenta l’assessore alla scuola, Ilaria Sorini – di materiale utile per studiare e lavorare, sviluppare progetti e abituarsi a vivere nel bello e nel decoro: strumenti necessari per riconoscere la bellezza e a farne un elemento di crescita, di formazione e di cultura”. Gli interventi hanno riguardato il nido comunale “Primo Volo” (30 mila euro di opere) a cui si aggiungono altri 29mila euro per spazio giovani e scuole elementari e medie. Poi ecco un investimento da 35mila euro per le scuole materne. Nel frattempo CirFood si sta occupando della tinteggiatura dei refettori e dell’installazione dei pannelli fonoassorbenti nelle scuole materne ed elementari di Altopascio, Badia Pozzeveri, Marginone, Spianate e Chimenti. Da ricordare che l’istituto comprensivo, attraverso i fondi del Miur del programma “scuole belle” aveva già imbiancato le mense di Altopascio, Marginone e Badia Pozzeveri (elementari) e Marginone (materna).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.