Furti a Capannori, Marcella Maniglia (Lega) attacca il sindaco Menesini

Riguardo ai due episodi di furto verificatosi a Capannori, ai danni di due donne, di cui un anziana, interviene Marcella Maniglia, segretaria della Lega Lucca, sottolineando la mancanza di provvedimenti da parte del sindaco, Luca Menesini, in ambito di sicurezza dei propri cittadini: “Quanti casi ancora dobbiamo annoverare prima che il sindaco di Capannori, nonché presidente della provincia, prenda provvedimenti seri, staccandosi per un attimo da feste, cerimonie e cartelloni autocelebrativi per intenderci, per rendere il Comune di Capannori sicuro? Probabilmente il tempo stimato é di circa due mesi, quelli che intercorrono per arrivare al voto, durante il quale i cittadini avranno la possibilità di scegliere responsabilmente cosa vogliono per se stessi e cosa si aspettano dal primo cittadino. Per fortuna, però, sono solo gli ultimi due mesi di Menesini Sindaco, a breve cambieremo in meglio questa città”.

Sono sempre di più i cittadini che si rivolgono alla Lega per chiedere aiuto – continua Marcella Maniglia -. Leggi più severe o, come dicono alcuni ‘Ci vorrebbe Salvini’. Questo perché l’insicurezza condiziona la vita dei cittadini, costringendoli a vivere male o come reclusi. La cronaca nera ha riportato due casi negli ultimi giorni, due casi di furto, rapina, in un caso con effrazione, nell’altro con una sceneggiata ai danni di un’anziana signora. La dinamica cambia: nel caso dell’anziana signora sono entrati in casa spacciandosi per personale inviato dall’ospedale, ma al rifiuto di sottoporsi a visite mediche da parte della donna, è scattata la molla che ha fatto sì che le sottraessero l’orologio dal polso; invece ieri, sempre a Marlia, una ragazza si è nascosta sotto il letto mentre i delinquenti le svaligiavano casa e per fortuna non l’hanno vista. Solidarietà – conclude – a entrambe le donne che sicuramente avranno avuto una paura terribile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.