Maniglia (Lega): “A Capannori nuova piazza ma commercio in crisi”

Nuova piazza ma attività commerciali in crisi. Così la pensa Marcella Maniglia, responsabile della Lega di Lucca e Capannori: “Mentre l’attuale amministrazione spende soldi pubblici, quindi dei cittadini, per costruire una bellissima piazza nel centro del paese – dice – le attività commerciali che vi ruotano intorno subiscono la crisi che l’avvento dell’euro ha portato come conseguenza disastrosa e sempre meno imprenditori sono disponibili ad investire. Piante ornamentali, pavimentazione pregiata e quello che di bello si può immaginare, verrà effettivamente realizzato, inutile almeno quanto l’imminente restauro della statua di Garibaldi che si vede nella rotatoria posta sulla strada parallela”.

“I cittadini – prosegue Maniglia – dovranno assistere come spettatori passivi a questo sperpero di denaro pubblico, perché il sindaco in carica pensa di governare una metropoli e quindi deve ospitare il concerto del Primo maggio. Il candidato a sindaco del centrodestra, Salvadore Bartolomei, ha lanciato la proposta di non replicare tale evento e, con i soldi risparmiati, aiutare le attività commerciali in difficoltà o in fase di start up. Come Lega, non possiamo che essere d’accordo e appoggiare tale iniziativa. I comuni virtuosi si distinguono per il loro operato, non per la grandezza delle opere, ma per il beneficio che da esse ne traggono i cittadini. Aspettiamo quindi fiduciosi la data delle prossime elezioni amministrative e confidiamo nel buon senso degli elettori”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.