Salva la sagra del taglierino: il Comune acquisisce terreno

Il Comune di Capannori, dopo un lungo e articolato iter, ha acquisito al patrimonio comunale la struttura situata sull’area di proprietà comunale di via di Paganico, a Paganico, sede della sagra del taglierino andando a risolvere una problematica annosa. L’atto è stato approvato dal consiglio comunale nella seduta di martedì della scorsa settimana (19 marzo). Con l’acquisizione dell’area adesso il Comune potrà emettere un bando, per dare in concessione a terzi la gestione dell’area che dovrà essere utilizzata, non solo per lo svolgimento della storica sagra, ma potrà anche essere messa a disposizione della comunità per altri tipi di eventi. Grazie alla concessione infatti potranno essere realizzati anche ulteriori interventi migliorativi.

“Con questo importante atto abbiamo salvato la sagra del taglierino di Paganico interessata da una vicenda che si protrae da così tanti anni che è difficile sintetizzare – afferma il sindaco Luca Menesini – Quello che possiamo dire è che il nostro territorio ha avuto nel passato amministratori che avevano deciso di demolire la struttura in cui da anni il paese di Paganico realizza la sagra, creando aggregazione e tenendo attiva la vita di paese. Una decisione sicuramente sbagliata che non so a quale logica abbia mai risposto, ma di sicuro non all’interesse della comunità di Paganico. Per noi demolire un pezzo di storia e di passione era ingiusto. Quello spazio deve essere pubblico e il pubblico lo deve mettere a disposizione dei cittadini. Ed è quello che abbiamo fatto. Sfidando cavilli burocratici e individuando tutte le soluzioni possibili, dopo un lungo e articolato iter, oggi possiamo dire a chi vive a Paganico che la sagra proseguirà e che l’area anzi sarà ancora più utilizzata e vissuta, perché potrà anche essere migliorata e resa più idonea ad ospitare anche altri eventi di pubblico interesse”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.