Popolari e moderati: “La Bretellina è indispensabile”

“La Bretellina? E’ indispensabile”. Così la lista Popolari e moderati che sostiene la candidatura a sindaco di Luca Menesini a Capannori contrattacca Svolta Comune, che sul tema della viabilità aveva avanzato soltanto questa mattina dubbi sulla posizione della maggioranza uscente.

“Dalla lista ‘Svolta Comune’ – ribattono Popolari e moderati – arrivano le ennesime bufale sulle questioni della bretellina e degli assi viari. Noi di ‘Popolari e moderati’ siamo coerenti con quello che abbiamo sempre sostenuto, così come lo è stato il sindaco Menesini. Per liberare le frazioni centrali dal traffico – aggiungono nella nota – è necessario realizzare la bretellina che da via Domenico Chelini porta al Pip di Carraia. Senza questo collegamento, il traffico nei paesi diventerebbe più intenso di quello del vecchio casello autostradale di Carraia, perché è noto che i sottopassi rendendo lo scorrimento più fluido, attraggono una mole di traffico superiore ai passaggi a livello. Se ‘Svolta Comune’ vuole più traffico nei centri abitati deve dirlo chiaramente senza confondere le idee. Inoltre, a proposito di coerenza e voli pindarici, ricordiamo come un anno fa la lista di centrodestra presentò una ‘controbretellina’ da realizzare a S. Margherita. Forse dobbiamo pensare che queste bretelle vadano bene o meno a seconda del loro colore? Il raddoppio ferroviario, i sottopassi e la bretellina sono opere necessarie per la mobilità della Piana e per migliorare la vita dei cittadini. Naturalmente, come ha già assicurato il sindaco Luca Menesini, noi seguiremo attentamente l’evolversi dei fatti, il Comune dovrà curare attentamente la vicenda degli espropri, mettendo a disposizione tutto il supporto degli uffici per garantire un equo indennizzo a ciascun espropriato.

 Il raddoppio ferroviario, con i sottopassi e la bretellina, sono un progetto separato dagli assi viari. Questo deve essere chiaro – prosegue la lista Popolari e Moderati -. Per questo la maggioranza ha approvato in consiglio comunale una delibera che dice no agli assi viari, così come sono concepiti nell’attuale progetto di Anas e dice sì al raddoppio ferroviario e alla viabilità di collegamento alternativa. I gruppi di opposizione hanno votato contro a questo atto. È inutile che si arrampichino sugli specchi adducendo motivazioni: il loro ‘no’ pur arzigogolato, è un dato di fatto e di questo i cittadini terranno conto”.

 “Sul tema degli assi viari il centrodestra è in difficoltà e ci sono dei contrasti interni – aggiunge la lista Popolari e Moderati -. Non è un caso che autorevoli esponenti regionali e nazionali abbiano espresso parere favorevole a differenza di Bartolomei che, pur con parole fumose, si dice contrario. Per questo le proposte che giungono da Svolta Comune e dagli altri alleati sono molto vaghe e contraddittorie. Menesini e la maggioranza invece sono chiari, coerenti e concreti: per questo hanno votato in consiglio comunale quella delibera che ha l’obiettivo di salvaguardare i cittadini liberando i centri abitati dal traffico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.