Quantcast

Capannori, al via il tavolo permanente sull’agricoltura

Un tavolo permanente sull’agricoltura. E’ quanto maturato nel corso dell’incontro che nei giorni scorsi si è svolto nel palazzo comunale. Tra i primi temi affrontati ci saranno la stesura di un regolamento comunale per per la pulizia dei terreni e gli interventi di contenimento degli ungulati. L’obiettivo dell’amministrazione Menesini è quello di approfondire le questioni di questo settore al fine di promuovere progetti e iniziative volti allo sviluppo di quella che un tempo era l’attività prevalente del territorio e di risolverne le criticità.

Ne faranno parte, oltre al Comune di Capannori, associazioni di categoria e agricoltori. All’incontro hanno partecipato l’assessore all’agricoltura Serena Frediani, il presidente della commissione consiliare agricoltura, Gateano Ceccarelli, rappresentanti delle associazioni di categoria Coldiretti, Cia e Confagricoltura Unione Agricoltori e agricoltori del territorio. “Siamo soddisfatti dell’andamento dell’incontro, che di fatto ha segnato il potenziamento di un percorso di condivisione delle politiche da adottare in un settore sentito in un territorio vasto come quello di Capannori – spiegano l’assessore Serena Frediani e il consigliere Gaetano Ceccarelli -. Riteniamo importante l’apertura di un tavolo permanente che permetterà sia di studiare progetti di ampio respiro per lo sviluppo e la valorizzazione del settore, sia di affrontare tematiche e problematiche di interesse collettivo. Il gioco di squadra permetterà anche di avere maggiore voce in capitolo su questioni che, anche se non sono di competenza comunale, ci interessano particolarmente perché hanno una ricaduta sul territorio. Tutti abbiamo condiviso l’importanza di avere una Capannori sempre più curata dove, accanto agli interventi di manutenzione realizzati dal Comune, anche i privati facciano la loro parte. È per questo che vogliamo arrivare alla definizione di un regolamento per la cura e la manutenzione che disciplini tutte le questioni inerenti e che rappresenti un salto qualitativo rispetto ai provvedimenti già in essere. Un regolamento, questo, che dovrà avere un ampio respiro nella cui stesura sarà coinvolto anche il consiglio comunale. Ci adopereremo per convocare il tavolo il prima possibile affinché possa mettersi concretamente al lavoro”. Per quanto riguarda la pulizia del verde pubblico e privato, l’amministrazione comunale vuole realizzare un regolamento che dia una visione omogenea alle disposizioni già in vigore. Allo stesso tempo questo dovrà essere da stimolo per un’azione positiva da parte della popolazione volta, ad esempio, al taglio dell’erba nei terreni incolti, alla pulizia dei canali di scolo e al taglio delle siepi e dei rami sporgenti. Sul fronte ungulati è emerso come i cinghiali, sempre con maggiore frequenza, si avvicinino alle abitazioni e ai paesi dannggiando le colture e rappresentando un pericolo per la sicurezza stradale. Per questo motivo, pur riconoscendo l’importanza della tutela animale, i rappresentanti degli agricoltori hanno chiesto al Comune che si faccia promotore di una richiesta alla Regione e all’Ambito territoriale di caccia di verifica della possibilità di interventi di contenimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.