Maggioranza Altopascio: “Su personale opposizione dà i numeri”

“Lega e Insieme per Altopascio danno i numeri e raccontano, come sempre, un sacco di balle. E lo fanno in modo impersonale, senza qualificarsi neanche con nome e cognome, come di solito fa chi parla senza sapere”. Non ci stanno i consiglieri di maggioranza, Fabio Coppolella (Pd) e Marco Ghimenti (ViviAmo Altopascio), dopo gli attacchi dell’opposizione. “Soliti modi, soliti toni, solite bugie: l’opposizione non si smentisce mai e utilizza l’offesa come unica modalità per attaccare l’operato dell’amministrazione comunale, che in tre anni di buon governo ha fatto più cose di quanto non abbiano fatto questi personaggi che hanno occupato posti e poltrone per oltre 20 anni, impegnati solo a portare avanti una loro idea di bene comune, che noi abbiamo dimostrato essere cosa ben diversa, scardinando così un sistema che non aveva certo a cuore la crescita di Altopascio”.

“I numeri a cui fa riferimento l’opposizione – dicono Coppolella e Ghimenti – sono falsi e si mescolano volutamente le cessazioni per mobilità volontaria, che sono una sparuta minoranza e oltretutto per casi ampiamente programmati, con le cessazioni per pensionamento e con i licenziamenti volontari, dovuti a persone che hanno avuto la possibilità di partecipare a concorsi per avvicinarsi a casa e salire di livello, oltre che di stipendio. Abbiamo già assunto nuovo personale nei mesi e negli anni scorsi in vari settori, grazie alle mobilità da altri Comuni, e continueremo ad assumere: sono aperte diverse graduatorie per mobilità e una di queste riguarda proprio l’organico di Polizia Municipale, per il quale abbiamo già proceduto all’assunzione di un nuovo agente e presto ne integreremo altri, confermando i numeri del Comando, che da quando c’è l’attuale amministrazione è stato rinforzato e valorizzato, come dimostrano i tanti interventi di prevenzione e controllo che quotidianamente gli agenti, guidati dal comandante Pellegrini, effettuano sul territorio”.
Sul personale, inoltre, i consiglieri di maggioranza aggiungono: “L’amministrazione D’Ambrosio è quella che ha stabilizzato gran parte del personale precario ereditato dalla gestione Marchetti-Fagni-Orlandi: per noi i dipendenti comunali sono una risorsa, non una pedina da utilizzare a piacimento. A fronte dei quattro articoli 90 dell’ex sindaco Marchetti, ossia persone nominate direttamente da lui senza concorso, il sindaco D’Ambrosio ha nominato una sola persona a supporto del suo lavoro”. L’attenzione della maggioranza si concentra quindi sul settore urbanistica e su quanto è stato fatto fino a oggi. “Per l’amministrazione D’Ambrosio ogni dipendente del Comune è una persona con la sua storia, le sue ambizioni, il suo carattere. L’ufficio urbanistica, per esempio, può contare su persone di alta qualità, di grande competenza e professionalità: persone che ripetute volte gli esponenti della minoranza, i vari Marchetti, Fagni, Orlandi, hanno tentato di umiliare e sminuire, anche in occasioni pubbliche, mettendo ripetutamente in discussione il loro operato. Un atteggiamento che certamente non agevola l’operato di chi lavora al servizio dei cittadini. Vogliamo però rassicurare e tranquillizzare l’opposizione: il nostro lavoro non si ferma. In tre anni, solo per parlare del settore urbanistica e lavori pubblici, abbiamo vinto numerosi bandi, ottenuto milioni di risorse, abbiamo inaugurato nuove opere e ne abbiamo progettate altre, abbiamo ottenuto i soldi per realizzare una nuova scuola e un nuovo palazzetto, ne stiamo ottenendo altri per realizzare altre nuove scuole e nuove infrastrutture utili e necessarie per il territorio, abbiamo stipulato accordi-quadro che ci permettono di asfaltare strade come non si era mai visto prima, abbiamo fatto una variazione di bilancio da oltre 2 milioni di euro per sbloccare numerosi cantieri su tutto il territorio. Aggiungiamoci poi le politiche per il sociale, la scuola e lo sport, che supportano e abbracciano centinaia di famiglie, di persone e di giovani, le scelte per la tassazione, volutamente bassa, le azioni per la cultura e la quantità di eventi che il Comune organizza sul territorio, tutti di successo”.
Infine, una stoccata alla Lega e al consigliere Fagni: “In Toscana, la Lega è all’opposizione quasi ovunque e dove ha governato – come a Cascina – l’ha fatto solo per assicurarsi una poltrona in Europa. Se governassero saprebbero che il movimento di dipendenti comunali è un fenomeno in atto e diffuso in tutti i Comuni italiani: dopo anni di blocco di assunzioni, si è aperta una fase di grande fermento, dovuto anche ai tanti pensionamenti. Ma chi non sa potrebbe anche tacere… farebbe di sicuro una figura migliore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.