Lucca Jazz Donna sbarca a Capannori con due appuntamenti

A Capannori tornano i grandi talenti di Lucca jazz donna. Per questo fine settimana, venerdì (4 ottobre) e sabato, la 15esima edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile si sposta infatti al teatro Artè, grazie al sostegno che il Comune di Capannori offre da anni alla manifestazione. Protagoniste sei artiste leader con i loro progetti, in due eventi a ingresso libero come di consueto.
Negli stessi giorni, il calendario di Lucca Jazz Donna offre anche la masterclass di Cettina Donato al liceo musicale Passaglia e l’Alice Innocenti Quartet alla Banca del Monte di Lucca per Invito a Palazzo 2019. 

Artè Venerdì (4 ottobre) alle 21 sale sul palco di Artè Chiara Stroia insieme a Agostino Casella alla tastiera, Marco Pistone al basso e Massimo Di Cristofaro alla batteria. Vincitrice del concorso jazz Lady day ad Ancona Jazz 2015, nel 2015 Chiara Stroia incide il suo primo inedito: Fragile. Si esibisce in diversi jazz festival nazionali e pubblica il suo primo album, ContaMINAta, nel 2017, omaggio a Mina in chiave jazz. Finalista del Premio Randazzo 2018, nell’ambito della musica pop si distingue come autrice di canzoni, in particolare coautrice di Le parole non mentono brano per Annalisa Scarrone, nel disco Bye Bye. Prossimamente uscirà il suo nuovo inedito dal titolo Foglie viola, che ha presentato in Spagna a luglio 2019. Nel secondo set è la volta di Evita Polidoro con il suo progetto Nerovivo: Polidoro a composizioni, batteria, voce e synth, Davide Strangio a chitarra e voce, Nicolò Faraglia alla chitarra, Adele Russotto a voce e synth. Evita Polidoro arriva con la band Rumor in diretta su Rai 1 per Sanremo Giovani e dal 2018 scrive musica originale, fondando due trii a suo nome. Nel 2020 rappresenterà il Siena Jazz e l’Italia al meeting annuale dello Iasy (International association of schools of jazz) che si terrà alla New School di New York. Chiudono la serata Cristina Russo & NeoSoul Combo (Roccascina audio produzioni) con il progetto Energy: Cristina Russo voce, Angelo Di Marco alle tastiere, Mariano Nasello al basso e Marco di Dio alla batteria. L’album è uscito nel 2018 e il video in anteprima su Rockon. La band è stata ospite di Suoni di marca festival a Treviso nel 2018, in main stage con Nina Zilli girando per il Veneto e nell’Energy tour 2019 in giro per l’Italia. Il sound è neo soul, contaminato da blue eyes soul, urban fusion, ma anche un pizzico di nu-reggae. Durante la serata sarà visitabile la mostra Le donne nell’immaginario svelato, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Lav – Lega Anti Vivisezione di Capannori. 
Lucca Venerdì (4 ottobre) e sabato al liceo musicale Passaglia si tiene la masterclass di fondamenti di tecnica pianistica e di arrangiamento nel linguaggio jazzistico di Cettina Donato, ospite del festival. Per informazioni: 328.4843911. Inoltre, sabato alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca, nell’ambito degli eventi della giornata dell’Abi Invito a Palazzo e grazie alla Banca del Monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Ingresso libero.
Il prossimo concerto sarà la sera di sabato 5 ottobre alle 21 di nuovo ad Artè con Piano 4hands (Alfa Music Records) del duo di pianiste, compositrici e arrangiatrici Cettina Donato-Stefania Tallini e Silvia Manco della Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria.
A presentare le serate Michela Panigada, che indosserà per il festival abiti realizzati da Ofp – Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.