Lucca jazz donna, doppio appuntamento ad Artè

Tutto pronto per la seconda serata di Lucca Jazz Donna a Capannori. L’appuntamento, sempre a ingresso libero, è per domani (5 ottobre) alle 21 ad Artè con il duo di artiste internazionali Cettina Donato e Stefania Tallini e le composizioni originali di Silvia Manco. La 15esima edizione del festival dedicato ai talenti jazz femminile prosegue il corso di concerti già a partire dal pomeriggio, con l’ingresso sul palco alle 18,30 alla Banca del monte di Lucca dell’Alice Innocenti Quartet per Invito a Palazzo 2019.

Alle 21 il festival si sposta al teatro di Capannori, dove a salire sul palco saranno le compositrici, pianiste e arrangiatrici Cettina Donato e Stefania Tallini. Le due artiste, già ospiti delle scorse edizioni, presenteranno il progetto Piano 4hands, un pianoforte per 4 mani, pubblicato da Alfa Music records. Una carriera internazionale lunga e ricca di riconoscimenti che, insieme alla scelta di condividere lo stesso strumento durante le esecuzioni, rende il loro duo particolarmente interessante. Sulla tastiera, l’incontro-scontro tra due personalità forti e diverse tra loro, unite da una attrazione musicale e animica. Stefania Tallini vanta una brillante carriera in ambito jazz e classico, con incursioni nel mondo della musica brasiliana attraverso sinergie con grandi artisti del panorama mondiale; ha ottenuto diversi premi sia come pianista che come compositrice e arrangiatrice in molti concorsi internazionali di rilievo e la sua discografia comprende 9 album da leader editi dalle etichette Yvp, Alfa Music e Raitrade, oltre a diverse incisioni come guest. Ha inoltre composto ed eseguito le colonne sonore sia per il cinema che per il teatro. Cettina Donato svolge un’intensa attività artistica come pianista, compositrice, direttore d’orchestra e arrangiatrice. Da anni conduce la sua carriera parallelamente tra Europa, Canada, Stati Uniti e Giappone ed ha fondato in Usa un’Orchestra Jazz a suo nome con cui ha realizzato l’album Crescendo. Nel secondo set sul palco di Artè salirà Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Pianista, cantante, vocal coach, compositrice, autrice di testi, arrangiatrice, Silvia Manco ha inciso diversi album a proprio nome e partecipa a manifestazioni e festival in Italia e in Europa. Alcuni suoi brani sono entrati a far parte di colonne sonore per il cinema e per alcune fiction televisive e spettacoli teatrali. Nel 2019 ha registrato negli studi dell’Auditorium Parco della musica di Roma il disco Hip! The Blossom Dearie Songbook con ospiti speciali Enrico Rava e Max Ionata. Durante la serata sarà visitabile ad Artè la mostra Le donne nell’immaginario svelato, a cura della cooperativa sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. L’ingresso è libero con offerta a sostegno dell’associazione Anpana per la tutela degli animali. Il pomeriggio (5 ottobre) alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca a ingresso libero, nell’ambito degli eventi della giornata dell’Abi e grazie alla Banca del monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Dopo aver studiato sotto la guida di Michela Lombardi, Alice Innocenti è vincitrice del Premio Franco Campioni e di una borsa di studio per il Berklee College of Music di Boston, ottenuta dopo aver partecipato alle clinics di Umbria Jazz; suona la tromba ed è la cantante solista della big band jazz Montecatini City Band e fa parte del Novo Grupo Vocal, coro di 12 voci femminili ispirato alla musica brasiliana, con il quale si è esibita a Lucca Jazz Donna nel 2014; collabora regolarmente con formazioni che vanno dal duo al sestetto e si è esibita ad alcune rassegne e festival jazz nazionali. Lucca Jazz Donna prosegue giovedì (17 ottobre) alle 21 al Real Collegio con Alea&The Sit della cantautrice Alessandra Zuccaro per Alive Records, Veronica Farnararo con Estrela Guia e la pianista e performer Irene Scardia di Workin’ Label. Dopo il concerto, Jam Session all’Antico caffè delle Mura con la house band del liceo musicale Passaglia di Lucca: Nicola Puccetti al piano, Vittorio Fioramonti al contrabbasso, Marco Martinelli alla batteria. La Jam è aperta a tutti i musicisti. A presentare le serate Michela Panigada, che indossa per il festival abiti realizzati da Ofp, Officina femminile plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del monte di Lucca e della Banca del monte di Lucca, e si terrà fino al 26 ottobre in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.