Quantcast

Capannori, un regolamento per tutela degli animali

L’approvazione di un regolamento per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini. È quello a cui vuole arrivare l’amministrazione comunale di Capannori attraverso un percorso di ascolto e di condivisione con le associazioni animaliste del territorio. Nelle prossime settimane si svolgeranno i primi incontri preliminari che porteranno alla definizione di una bozza di testo da discutere anche con i cittadini e poi da sottoporre al consiglio consiglio comunale.

“Il rispetto degli animali e la corretta convivenza delle persone con questi sono i principi fondamentali su cui vogliamo fondare questo regolamento che rappresenta una vera e propria novità per Capannori, visto che finora nel nostro Comune non esiste una raccolta omogenea di norme e disposizioni in materia – commenta l’assessore alla tutela degli animali, Giordano Del Chiaro -. Il documento da una parte metterà al centro i valori di rispetto e utilità sociale degli animali, dall’altra definirà una serie di regole di tutela e igienico sanitarie. Intendiamo cioè favorire una migliore convivenza nella comunità, riconoscendo diritti e doveri”.
“Il regolamento sarà frutto di un percorso di ascolto che partirà dalle associazioni animaliste – prosegue l’assessore Del Chiaro -. Riteniamo fondamentale iniziare da chi da anni sta dando un forte contributo alla tutela degli animali, svolgendo anche una funzione di guardie ecozoofile e collaborando con le forze dell’ordine e la Procura rispetto ad eventuali situazioni di maltrattamento. Vogliamo che il documento scaturisca da un confronto ampio e condiviso; per questo saremo aperti a tutti i contributi che ci giungeranno dalla popolazione”.
Il regolamento, integrando la normativa già dettata a livello regionale, disciplinerà i rapporti fra uomo e animale, ad esempio definendo quali sono gli obblighi dei detentori di animali nei loro confronti e stabilendo le buone condotte quando si porta il proprio “Fido” nei luoghi pubblici. Particolare attenzione sarà data anche a temi quali la lotta al randagismo e la disciplina delle colonie feline. Tema, quest’ultimo, su cui l’amministrazione Menesini è impegnata in prima linea affinché si possa introdurre una modifica alla normativa vigente che permetta agli Enti di intervenire a sostegno degli animali – con sterilizzazioni, cibo e altri interventi di benessere – anche quando queste colonie si trovano nelle corti e non solo nei luoghi pubblici. Altre questioni che troveranno ampio spazio nel regolamento saranno quelle del maltrattamento, dell’abbandono e delle crudeltà contro gli animali e delle caratteristiche dei recinti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.