Quantcast

Zappia (Lega): “Il porta a porta a Capannori è una bufala”

“Il servizio porta a porta a Capannori è una grande bufala”. Lo dice il consigliere della Lega Bruno Zappia, che spiega: “In sostanza è un servizio largamente inefficiente che comporta un grande sacrifico per la cittadinanza e soprattutto non apporta nessun tipo di risparmio economico. Da anni ribadisco che non c’è beneficio che i residenti possano trarre da questo sistema fallace. Ora anche la città di Lucca si è ravveduta sull’argomento: il 25 novembre sparisce il porta a porta nel centro storico e poi verrà esteso anche in periferia per un risparmio di 4 volte sulle bollette. Dovremmo entrare in scia e abbandonarlo anche noi a Capannori”.

“Basta con spot, slogan, sulle buone pratiche – prosegue Zappia – è sufficiente girare un po per vedere quanta spazzatura viene lasciata a marcire nelle discariche a cielo aperto. E la gestione di Ascit non è il massimo. Questa amministrazione promise una riduzione del 20 per cento ma tutti voi eravate testimoni che era aumentata del 46.88 per cento. Addirittura si vantava di fare propaganda che il porta a porta era ed è il fiore all’occhiello del nostro comune mantenendo la bolletta meno cara tra tutti i comuni della provincia. Questo fiore all’occhiello ancora oggi si è verificato una grande bufala. Sono stati bravi a far passare il comune come un modello da imitare nella gestione dei rifiuti. Questa amministrazione sosteneva che per abbattere i costi era necessario che in tempi brevi si realizzasse un impianto di compostaggio per chiudere il ciclo dei rifiuti. Abbiamo avuto l’occasione di avere i fondi regionali per realizzare l’impianto di compostaggio a costo zero e per colpa di questa amministrazione, che non sa gestire i nostri soldi, paghiamo i rifiuti tantissimo di più. Come al solito costruiscono le case incominciando dal tetto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.