PalaPiaggia, Petrini (Fdl): “Del Carlo inadeguato al suo ruolo”

Sulla polemica riguardo i lavori di manutenzione al tetto del Pala Piaggia di Capannori interviene ancora Matteo Petrini, consigliere Fdl di Capannori, contestando le risposte avute dall’assessore ai lavori pubblici, Daniel Del Carlo, riguardo la tempistica del termine dei lavori e mettendo in dubbio la sua adeguatezza al ruolo di assessore: “Secondo l’assessore Del Carlo, i lavori al tetto degli spogliatoi della palestra di Capannori, il PalaPiaggia, si svolgeranno nel corso del mese di ottobre 2019. Peccato però che i lavori siano stati affidati tramite appalto in data 25 ottobre 2019, quindi a sei giorni (festività incluse) dalla fine del mese entro il quale l’assessore aveva garantito, rispondendo alla nostra interrogazione, lo svolgimento degli stessi. S’infittisce quindi il mistero attorno al PalaPiaggia e alla risposta a noi pervenuta martedì scorso (6 novembre), dall’assessore Del Carlo, secondo il quale, nonostante appunto decorra il mese di novembre, i lavori ‘si svolgeranno’ ad ottobre 2019”, dichiara Petrini.

“Vista la confusione totale con cui ha gestito la risposta alla nostra interrogazione e tutta questa vicenda – afferma Petrini -, lo invitiamo a domandarsi se si ritiene preparato a ricoprire la carica a lui affidata dal sindaco. A noi, visto quanto successo, pare evidente di no. E la logica conseguenza, sarebbe quella di passare questo compito importante ad altri. Come se non bastasse – continua – la determinazione numero 1519 del 5 novembre 2019 concorre a smentire ulteriormente quanto scritto dall’assessore Del Carlo. Nella stessa, infatti, dapprima si fa riferimento ad un’altra determinazione risalente al 10 ottobre, con la quale venivano approvate le modalità della procedura di affidamento dell’appalto. E già qui si capisce che, nel mese di Ottobre, i lavori non si sarebbero mai svolti. Si legge poi che l’apertura delle offerte economiche è avvenuta in data 25 ottobre e che, nella stessa giornata, il responsabile del Procedimento ha affidato i lavori alla ditta vincitrice dell’appalto. Dal 25 Ottobre a fine mese decorrono sei giorni, di cui un sabato e una domenica. Si pensava forse di far eseguire i lavori in quattro giorni? Passi il fatto che sabato 2 novembre i lavori non erano ancora iniziati e gli spazi adiacenti agli spogliatoi erano pressochè allagati – dice Petrini – passi anche la risposta, che ha del comico, alla nostra interrogazione, pervenuta in ritardo e parlando a novembre di lavori che dovranno partire ad ottobre (dello stesso anno, ovviamente); ma non si può pensare che i lavori di cui sopra possano svolgersi dal 25 al 31 ottobre. Oggi (8 novembre), finalmente, i lavori sembrano essere iniziati, anche se questi non prevedono la sistemazione del tetto del campo da gioco, l’intervento che sicuramente necessitava della più alta priorità. Per questa situazione, invece, l’assessore Del Carlo arriva in netto ritardo dichiarando di voler ‘verificare quali lavori è necessario realizzare per ovviare ad alcune criticità’. Dopo mesi e mesi di segnalazioni, siamo ancora alla verifica dei lavori necessari?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.