Quantcast

Altopascio, lascia il capo di gabinetto Simone Bicocchi

Rientra in Copit da cui aveva preso l'aspettativa: "Continuerò a collaborare col sindaco"

Cambio nello staff del sindaco di Altopascio, Sara D’Ambrosio. Dall’1 gennaio non sarà più Simone Bicocchi a ricoprire il ruolo di coordinatore della segreteria e di capo di gabinetto.

Bicocchi è dovuto infatti rientrare al Copit, l’azienda del trasporto pubblico di Pistoia, da cui aveva preso l’aspettativa. Le trasformazioni in atto nel trasporto pubblico regionale anche a seguito della gara, che fra le altre cose prevede anche il passaggio dei dipendenti a un nuovo gestore, hanno portato Bicocchi a ritenere opportuno il suo rientro a lavoro, così da vivere dall’interno questa fase molto delicata per l’azienda e per il Tpl.

“Resta ovviamente il mio attaccamento a questa amministrazione comunale, alle persone, in consiglio e nella giunta, con cui ho lavorato quotidianamente in questi anni e al progetto politico, ancora in atto, che ha permesso, dopo decenni di guida monocolore, di costruire un’alternativa, di dare spazio a persone giovani, motivate e preparate, di scrivere un’altra storia per il nostro paese. Nonostante il mio rientro al Copit, continuerò a garantire la mia collaborazione al sindaco, per portare avanti, anche nel futuro, questo progetto a cui sono molto legato e di cui mi sento parte integrante e fattiva”.

Il sindaco, la giunta e tutta la maggioranza consiliare ringraziano Simone Bicocchi per il lavoro svolto e per la collaborazione che non verrà meno, nonostante il suo rientro in azienda.

“Ringrazio Simone per la dedizione e la passione che mette in tutto quello che fa –  commenta il primo cittadino – Questo è un percorso costruito e portato avanti insieme che ci ha permesso di raggiungere tanti traguardi, a partire dal cambio di passo alla guida di questa amministrazione. Nonostante questo suo rientro in azienda la strada continua, di questo siamo tutti sicuri”.

Quanto alle dichiarazioni della minoranza consiliare, il sindaco aggiunge: “Ma questi consiglieri di opposizione non si stancano mai di ripetere sempre le stesse cose e le medesime bugie? Altopascio con questa amministrazione sta ottenendo fondi, sta sbloccando progetti, sta dotando il paese di infrastrutture e servizi fino a oggi assenti. Novità, risorse e opere che rendono più ricca la nostra comunità. Per quanto riguarda la struttura comunale, sono in corso nuovi ingressi che si concretizzeranno a partire dai primi giorni del 2020. Dopo anni di blocco di assunzioni e di concorsi fermi, la pubblica amministrazione sta vivendo ora una stagione di nuovi ingressi a fronte di pensionamenti o mobilità. Questo è quello che, né più né meno, sta succedendo anche ad Altopascio: un cambiamento fisiologico, che riguarda i vari settori”.

Bicocchi aveva un contratto ex articolo 90. Il sindaco deciderà nelle prossime settimane sulla nuova organizzazione dell’ufficio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.