Giorno del ricordo, Fdi organizza una conferenza sulle foibe

L'iniziativa si terrà il 7 febbraio alle 21 nella sala riunioni del Comune

Fratelli d’Italia di Capannori organizza una conferenza per ricordare le Foibe in vista del Giorno del ricordo che come ogni anno viene celebrato il 10 febbraio. L’appuntamento è per il 7 febbraio alle 21 nella sala riunioni del Comune.

“Come ogni anno, il 10 febbraio si celebra il Giorno del ricordo, attraverso il quale l’Italia onora e ricorda la tragedia degli italiani e delle vittime delle foibe nonché l’esodo dalle loro terre dei popoli istriani, dalmati e giuliani – spiega Fdi in una nota -. Successivamente all’armistizio di Cassibilie, infatti, la guerra in Italia poteva definirsi conclusa, ma la tragedia che avrebbe coinvolto queste terre era solo all’inizio. Dal 1943 al 10 Febbraio 1947, infatti, le truppe comuniste di Tito perpetuarono un vero e proprio eccidio nei confronti della popolazione italiana”.

“Il calendario ufficiale degli eventi, presente sul sito della Provincia di Lucca, non prevede alcun tipo di commemorazione riguardo al 10 Febbraio sul territorio del nostro Comune – sostengono -. Nessun incontro nelle scuole, nessuna conferenza, nessuna mostra o deposizione di corone. Per mantenere vivo il ricordo, e per dare ai capannoresi interessati la disponibilità di ricordare questa terribile pagina di storia abbiamo organizzato una conferenza”.

Oltre agli interventi dei rappresentanti del circolo comunale, il coordinatore Paolo Ricci e il consigliere comunale Matteo Petrini, saranno presenti e prenderanno parola Sergio Maraschin esule da Pola, il deputato Fdi Riccardo Zucconi, il consigliere regionale Paolo Marcheschi e il coordinatore regionale Francesco Torselli. Sarà inoltre presente il deputato di Fratelli d’Italia Walter Rizzetto che illustrerà la proposta di legge da lui presentata per contrastare il negazionismo sui fatti relativi ai massacri delle Foibe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.