Capannori, via al bando per lo smaltimento dell’amianto

Il Comune mette a disposizione complessivamente 15mila euro

Fino a mille euro di contributo per smaltire l’amianto nelle abitazioni private e nelle pertinenze. Li assegnerà l’amministrazione Menesini ai cittadini attraverso un bando che sarà pubblicato sabato 22 febbraio con l’obiettivo di andare incontro a coloro che devono sostenere lavori di bonifica di questo materiale alquanto dannoso.

Complessivamente il Comune mette a disposizione 15 mila euro. Il contributo sarà riconosciuto nella misura del 60 per cento (al netto dell’Iva), delle spese previste per la rimozione e smaltimento dell’amianto fino a un massimo di mille euro. I contributi sono previsti per rimuovere e smaltire materiali e lastre di copertura di fabbricati; materiali che rivestono superfici e strutture applicati a spruzzo/cazzuola; rivestimenti isolanti di tubazioni e caldaie, canne fumarie, serbatoi; pannellature isolanti per pareti o soffitti.

I bonus saranno erogati ai cittadini in ordine cronologico in cui sono pervenute le domande, fino ad esaurimento dei fondi. Il contributo comunale non è cumulabile con altre agevolazioni pertanto il beneficiario non deve ricevere per lo stesso intervento altri tipi di finanziamento e facilitazioni siano essi europei, statali, regionali o di altra natura.

“Con questo bando vogliamo dare un sostegno concreto ai nostri cittadini che intendono sostenere dei lavori di bonifica di questo materiale. L’obiettivo dei prossimi anni è quello di proseguire nella collaborazione con la popolazione per realizzare una bonifica consistente dell’amianto ancora presente sul territorio. – spiega l’assessore all’ambiente, Giordano Del Chiaro-. Un incentivo quindi che ritengo molto utile perchè promuove il corretto smaltimento dell’amianto e per la salvaguardia della salute dei cittadini dai noti danni che questo materiale può generare quando si deteriora. Un’opportunità da cogliere, quindi, per migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo e la vita della nostra comunità”.

Le domande per accedere al contributo economico dovranno essere inoltrate al Comune di Capannori, Settore Servizi alla cittàufficio pianificazione urbanistica – politiche ambientali, utilizzando esclusivamente l’apposita modulistica allegata al bando e dovranno pervenire nel periodo tra il 22 febbraio e il 25 aprile 2020 compresi.

Gli interessati potranno far pervenire le istanze a mezzo servizio postale ordinario, Pec, oppure potranno presentarle direttamente al protocollo del Comune nei giorni di apertura al pubblico (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,45 alle 13, sabato e prefestivi dalle 8,45 alle 12, martedì e giovedì dalle 8,45 alle 13 e dalle 14,30 alle 1,30). Per l’ammissibilità delle istanze farà fede la data di ingresso del protocollo.
Per informazioni: 0583.428353.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.