Quantcast

Cittadella dello sport intitolata a Federico Pisani, Petrini (Fdi): “Un’occasione persa”

Per il consigliere sarebbe stato un gesto significativo l'ok alla mozione nell'anniversario della morte

Intitolazione della cittadella dello sport a Federico Pisani, interviene anche Matteo Petrini di Fratelli d’Italia.

“Un’occasione persa – commenta – Ho avuto modo di assistere, via streaming, al consiglio comunale del 12 febbraio all’interno del quale avevamo chiesto di discutere la mozione relativa all’intitolazione della cittadella dello sport a Federico Pisani, accogliendo con entusiasmo anche l’idea di dedicare la pista di ciclismo a Michele Fanini“.

Discutere e approvare la mozione – proseguwe Petrini –  all’unanimità e senza rivendicazioni politiche, proprio il 12 febbraio avrebbe avuto un enorme significato sia per il ricordo di Federico che per tutta la comunità capannorese. Sulla mozione, avevamo ricevuto anche il plauso direttamente da Bergamo, dove alcune persone hanno apprezzato l’iniziativa. Purtroppo la maggioranza non ha accolto le nostre istanze, decidendo di non ascoltare le nostre motivazioni, anche su un tema che di politico non ha niente”.

“Non ne possiamo che prendere atto – commenta – registrando d’altra parte con positività l’apertura alla discussione e al raggiungimento di un possibile risultato comune. Ora bisogna partire. Chiediamo quindi la convocazione della commissione preposta (sport) congiunta a quella capigruppo e con la presenza del sindaco, in modo che la discussione attorno all’intitolazione della cittadella dello sport a Federico Pisani vada avanti e trovi l’unanimità del consiglio. Invieremo quindi una richiesta ufficiale al presidente della commissione, al presidente del Consiglio e al sindaco per dare il via quanto prima ai lavori e per dare dimostrazione che, di fronte a queste tematiche, non vi possano essere colori politici che dividano una forza dall’altra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.