Capannori, posticipato all’estate il servizio “vigile di zona”

Prorogata al 30 settembre la rendicontazione per i beneficiari del bando "Casa al sicuro"

L’amministrazione Menesini, nonostante le difficoltà dell’emergenza Coronavirus, sta lavorando per portare avanti le varie azioni già programmate per rafforzare la sicurezza sul territorio. L’intento è quello di far partire entro l’estate, così come già stabilito, il nuovo servizio del Vigile di zona per garantire un maggiore presidio del territorio. Il nuovo servizio sperimentale, che sarà attivato grazie ad un finanziamento della Regione Toscana, avrà una durata di sei mesi e sarà attuato mediante l’assunzione a tempo determinato, da graduatoria, di quattro agenti che andranno ad integrarsi con il personale già in servizio. Saranno così costituite due squadre dedicate che garantiranno il servizio durante l’arco della giornata pattugliando i paesi sulla base di un calendario predefinito.

Il concorso per l’assunzione di nuovi agenti di polizia municipale, sospeso come sono state sospese tutte le procedure concorsuali in Italia, verrà programmato con tutta probabilità intorno alla metà del mese di giugno, salvo ulteriori proroghe delle misure di contenimento del Coronavirus. Per quanto riguarda il bando Casa al Sicuro per l’asssegnazione di contributi per l’installazione degli allarmi domestici è stata posticipata dal 31 maggio al 30 settembre la data entro cui i beneficiari, in totale 18, dovranno presentare la rendicontazione per ottenere il bonus: la copia del certificato di conformità a regola d’arte dell’impianto, della fattura dell’intervento debitamente quietanzata e del bonifico bancario. Tutti gli assegnatari saranno contattati singolarmente per essere informati della proroga. Il 30 settembre per coerenza è la stessa data del posticipo di tutte le scadenze delle tasse in disponibilità dell’ente.

“La sicurezza del territorio e dei nostri cittadini è per noi una vera priorità – spiega l’assessore alla sicurezza urbana, Lucia Micheli – Per questo nonostante l’emergenza sanitaria in corso ci siamo messi al lavoro affinché le attività e i progetti già programmati possano andare avanti ed essere realizzati il prima possibile. Non dovrebbe subire variazioni il periodo di inizio, programmato ad inizio estate, del nuove servizio del Vigile di zona con cui vogliamo promuovere una presenza diffusa della polizia municipale sul territorio. A metà giugno, salvo nuove proroghe legate all’emergenza coronavirus, con tutta probabilità si svolgerà il concorso per l’assunzione di nuovi agenti e quindi per rafforzare l’organico della polizia municipale e assicurare servizi ancora più efficienti. Slitta la rendicontazione per il bando Casa al sicuro, poiché attualmente molte attività sono chiuse e non eseguono lavori e quindi vogliamo dare ai beneficiari del contributo un maggior lasso di tempo per poter installare l’allarme. Nel frattempo stiamo studiando ulteriori iniziative analoghe o di altro genere accedendo anche a risorse extra comunali. Attualmente la polizia municipale sta svolgendo un importante lavoro di controllo per il rispetto delle norme per il contenimento del contagio da  oronavirus e per questo voglio ringraziare la comandante e tutti gli agenti”.

Proseguono regolarmente le altre iniziative legate alla sicurezza, come Whatsappiamo sicurezza che vede 39 gruppi attivi per un totale di oltre mille iscritti e il controllo di vicinato con 36 gruppi attivi che fanno riferimento alla polizia municipale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.