Porcari, appello a donare pc e tablet agli studenti per le lezioni online

L'amministrazione Fornaciari: "Si rischia di compromettere il diritto allo studio"

“Rivolgiamo un appello alle azione e ai privati del nostro territorio perché donino pc o tablet da consegnare agli alunni che ne sono sprovvisti“. Questo l’appello lanciato dall’amministrazione comunale di Porcari per aiutare nella loro difficile quotidianità quegli studenti che non hanno mezzi adeguati per seguire le lezioni a distanza. Pc e tablet potranno essere consegnati al comitato operativo comunale (per informazioni 0583 211815).

“Chiediamo inoltre un ulteriore gesto di solidarietà digitale ai nostri cittadini – aggiungono il sindaco Leonardo Fornaciari, l’assessora alla scuola Fabrizia Rimanti, l’assessora al sociale Lisa Baiocchi e la dirigente scolastica Emiliana Pucci -: sbloccare gli wifi privati per consentire a tutti gli studenti di potersi connettere e svolgere l’attività didattica a distanza.

“Stiamo vivendo un tempo straordinario che ha costretto a modificare rapidamente la nostra quotidianità, le abitudini e gli stili di vita – spiegano -. La stessa scuola ha dovuto rispondere e fronteggiare un’esperienza nuova e drammatica. Docenti e studenti stanno comunque proseguendo il percorso formativo e scolastico che ora, più che mai, coinvolge anche le famiglie e richiede la collaborazione dei genitori. La didattica a distanza, on line, è diventata, infatti, una risorsa che risponde all’impossibilità delle lezioni in presenza, permettendo anche di tener viva la comunità scolastica. Al tempo stesso, come molti sapranno, sono emerse difficoltà tecniche e logistiche”.

“L’istituzione scolastica del nostro territorio ha già dato in comodato circa 30 pc a studenti selezionati dai team docenti con particolare riferimento a situazioni di fragilità (alunni con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e situazioni di disagio con particolare attenzione al numero dei fratelli). Gli ultimi pc sono in consegna proprio in queste ore con la collaborazione della protezione civile. In attesa che sia possibile acquistare nuovi dispositivi da dare in comodato con i fondi del ministero, la nostra preoccupazione va in particolare a quei ragazzi e ragazze che adesso non hanno mezzi adeguati, strumenti informatici e modi per connettersi con la propria scuola, con i docenti e i compagni. Viene così compromesso il loro diritto all’apprendimento e all’istruzione“.

L’amministrazione inoltre ricorda che è in atto una campagna nazionale del Ministro per l’innovazione tecnologica e la Digitalizzazione denominata proprio “solidarietà digitale” mediante la quale sul sito dedicato è possibile ricercare offerte relative alla connettività (Clicca qui).

Inoltre, l’associazione di volontariato HackingLabs, in collaborazione con il Comune di Porcari e l’assessorato alla scuola, offre, gratuitamente, un supporto informatico alle famiglie. Per usufruire del servizio è necessario mandare una mail a assistenza@hackinglabs.it o accedere al sito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.