Circolo Pd di Marlia: “No all’apertura a Pasquetta dell’Esselunga”

I dem locali: "Due giorni di chiusura per la tutela di clienti e dipendenti"

La comunicazione ufficiale non è ancora arrivata, ma è sempre più probabile che il centro commerciale Esselunga di Marlia, punto di riferimento della grande distribuzione della zona nord di Capannori, possa mantenere l’apertura ai clienti nel giorno di Pasquetta, pur con orario ridotto.

Da più parti arrivano gli appelli dei cittadini che chiedono alle istituzioni di intervenire per evitare possibili spostamenti non necessari delle persone nella due giorni festiva ad altissimo rischio contagio.

“Siamo molto preoccupati – commenta in una nota il circolo Pd di Marlia – dalla notizia che la nota catena alimentare, con una sede importante a Marlia, possa mantenere l’apertura nel giorno di Pasquetta; ci auspichiamo che la direzione aziendale, così come tutti gli altri esercizi commerciali del comprensorio, vogliano invece garantire due giorni di chiusura per la tutela di clienti e dipendenti”.

“Stiamo attraversando – prosegue la nota – la fase acuta dei contagi da Covid 19 ed è importante essere rigorosi nel rispetto delle limitazioni alla circolazione per non avere una ricaduta nelle prossime settimane. La maggioranza dei cittadini sta osservando con diligenza le regole di comportamento anti contagio, ma è fondamentale non fornire alibi o motivi di spostamento a coloro che potrebbero organizzarsi per disattendere i divieti nei giorni di festa; e la possibilità di raggiungere il centro commerciale è certamente la giustificazione più probabile per chi ha intenzione di non rispettare le regole. Per questo motivo, oltre ad assicurare controlli costanti da parte delle forze dell’ordine, va assolutamente evitata l’apertura degli esercizi commerciali in tutto il comprensorio per Pasqua e Pasquetta”.

La misura viene richiesta anche a tutela dei dipendenti aziendali, quotidianamente in prima linea per offrire un servizio essenziale.

“Ci sentiamo di ringraziare l’Esselunga di Marlia ed i suoi dipendenti – si legge ancora nel comunicato – così come tutti i titolari dei più piccoli esercizi locali, per quanto stanno facendo in queste settimane di emergenza per garantire l’approvvigionamento alimentare dei cittadini nel rispetto delle misure di contenimento dei contagi e che, proprio per questo, meritano due giorni di riposo. Auspichiamo che tutti quanti gli esercizi, Esselunga in primis, vogliano fare questa ulteriore scelta di buon senso in un momento così delicato, chiudendo i punti vendita in occasione delle festività, sperando che anche le istituzioni, locali e regionali, si attivino per scongiurare i possibili rischi”.

Non manca infine da parte del circolo Pd locale un appello di responsabilità a tutti i cittadini, unendosi al monito del sindaco di Capannori che ha già annunciato un rafforzamento dei controlli.

“Le festività di Pasqua sono sempre state l’occasione per trascorrere momenti in compagnia e all’aria aperta – conclude la nota – Quest’anno, con dispiacere e nonostante il bel tempo, dobbiamo tutti insieme fare lo sforzo di non spostarci e rimanere in casa per non cadere in un nuovo picco dei contagi tra qualche settimana. Facciamolo per il nostro bene e dei nostri cari e non solo per non incorrere nelle sanzioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.