Altopascio, aperte le iscrizioni per nido, mensa e trasporto scolastico

Le tariffe rimangono invariate rispetto al 2019

Sono aperte, a tariffe invariate, le iscrizioni a nido, mensa e trasporto. Confermate infatti anche per quest’anno le riduzioni Isee introdotte dall’amministrazione D’Ambrosio, che permettono a un maggior numero di famiglie di accedere alle agevolazioni previste. C’è tempo fino al 31 luglio per iscrivere i propri figli ai servizi di mensa, trasporto scolastico e pre-scuola. Per il nido comunale Primo Volo, invece, la seconda scadenza per presentare la domanda è fissata al 21 agosto, mentre la terza al 18 dicembre 2020.

Per quanto riguarda mensa, scuolabus e servizio pre-scuola è possibile iscriversi solo online mediante l’accesso al portale web “Servizi scolastici- portale dei genitori” sul sito www.comune.altopascio.lu.it. Nella stessa sezione del sito del Comune di Altopascio, inoltre, è possibile richiedere il rimborso per un credito relativo a un servizio scolastico non usufruito o richiedere il trasferimento di un credito per il servizio di refezione scolastica da un codice Pan a un altro. Durante il periodo delle iscrizioni e nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e il martedì dalle 15 alle 17 è possibile richiedere informazioni sulle modalità d’iscrizione, sul progetto educativo e sulle linee organizzative del Nido d’infanzia nei seguenti modi: tramite email servizi.educativi@comune.altopascio.lu.it; tramite Skype, al contatto Servizi educativi Comune Altopascio oppure chiamando i numeri 334 6808796 o 0583 216353.

Quattro le fasce Isee per l’asilo nido: la retta mensile è di 180 euro per la fascia da 0 a 5 mila 100 euro (200 per l’orario prolungato), 220 per la fascia fino a 10 mila 200 euro (240), 250 fino a 20 mila 400 euro (275) e 290 oltre i 20 mila 400 euro di reddito (320 euro per l’orario prolungato). Cifre che sono più basse del 20 per cento rispetto alla media regionale. Relativamente al servizio mensa, resta invariato il contributo minimo di 1 euro per la fascia da 0 a 6 mila 120 euro di reddito annuo, mentre il prezzo pieno (3,50 euro per pasto) deve essere versato solo da coloro che dichiarano un Isee superiore a 22 mila 441 euro. Il pranzo costa 2,70 euro per le famiglie con Isee compreso tra 6 mila 121 e 10 mila 202 euro; 3,10 per la fascia reddituale 10 mila 203 a 18 mila 360 euro e arriva a 3,30 per quella compresa tra 18 mila 361 e 22 mila 440 euro. Agevolazioni anche per le tariffe del trasporto scolastico, che sono di 60 euro (fino a 6 mila 120 euro), 170 euro (da 6 mila 121 a 10 mila 202 euro), 190 euro (da 10 mila 203 a 18 mila 360), 210 euro (da 18 mila 361 a 22 mila 440) e 240 euro (oltre 22 mila 441 euro).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.