Capannori, multe fino a 500 euro per chi abbandona guanti e mascherine

Giro di vite dell'amministrazione per evitare danni ambientali dai dispositivi usa-e-getta

Multe fino a 500 euro per chi abbandona le mascherine e i guanti nell’ambiente. Linea dura del Comune di Capannori per contrastare e prevenire sul territorio un fenomeno che potrebbe mettere a rischio il decoro e l’ambiente, ma anche la salute. Lo prevede un’ordinanza sindacale che entrerà in vigore da lunedì prossimo 8 giugno.

Le sanzioni  scatteranno per coloro che saranno colti in flagranza di abbandono dalla polizia municipale, oppure che saranno individuati nel compiere il gesto di inciviltà attraverso le telecamere e le fototrappole posizionate in vari punti del territorio.

“I dispositivi di protezione anti Covid ci accompagneranno ancora per un po’ ed è quindi fondamentale farne un corretto utilizzo e, soprattutto, smaltirli seguendo le giuste regole, ovvero conferendoli tra i rifiuti indifferenziati – spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro – Altrimenti guanti e mascherine abbandonati nell’ambiente rischiano di diventare una vera e propria bomba ecologica al pari della plastica dispersa nei nostri mari, andando a creare un’emergenza nell’emergenza”.

“Le stime ci dicono infatti che ad oggi in Italia – spiega Del Chiaro – il fabbisogno è di 40 milioni di mascherine ‘usa e getta’ al giorno. A Capannori la maggior parte della popolazione è molta attenta all’ambiente, sebbene ci siano giunte alcune segnalazioni di mascherine ritrovate in giardini privati e parchi pubblici. Questa misura quindi è stata presa nell’ottica di un’ulteriore sensibilizzazione generale e di prevenzione. Il consiglio è in ogni caso  quello di utilizzare preferibilmente  mascherine di stoffa o cotone lavabili, riutilizzabili per settimane e riciclabili. Diverse imprese locali hanno cominciato a produrre e stanno vendendo mascherine di questo tipo che sono la migliore alternativa all’usa e getta’ che, anche se smaltito correttamente, non potrà che finire all’inceneritore”.

Le sanzioni vanno da un minino di 25 euro ad un massimo di 500 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.