Capannori, Comune pronto a confrontarsi sull’organizzazione delle fiere

L'assessora Frediani: "Questi eventi sono vitali per sostenere e rilanciare il settore"

Sì a fiere e mercati straordinari nel 2020“. Il via libera a ospitare manifestazioni sul territorio di Capannori arriva dall‘amministrazione Menesini, pronta a collaborare con le associazioni di categoria nell’organizzazione. Eventi, questi, che si svolgerebbero in sicurezza e che servirebbero a rilanciare il settore.

Siamo sicuramente favorevoli ad ospitare a Capannori fiere mercati straordinari nei prossimi mesi – spiega l’assessora al commercio Serena Frediani -. Sono eventi che ben si adattano alle caratteristiche del territorio e che sono in grado di valorizzare le frazioni dove si svolgono. Ora che possiamo guardare in maniera più positiva al futuro, ferma restando la necessità di mantenere alta l’attenzione sul Coronavirus e sul rispetto delle norme di sicurezza, possiamo fare una programmazione di questi eventi. Alle associazioni di categoria, quindi, dico: vediamoci e continuiamo quel dialogo proficuo che è stato fondamentale nella fase 1 e nella fase 2; decidiamo assieme quali iniziative vogliamo organizzare. L’amministrazione comunale è consapevole dell’importanza che ricopre il commercio ambulante nella nostra comunità; per questo, anche nelle settimane più buie, abbiamo sempre permesso lo svolgimento dei mercati con i banchi ambulanti e poi ci siamo subito attivati per consentire a tutti gli operatori, compresi gli spuntisti, di tornare completamente in tutti i mercati nella fase 2. A questo si aggiungano le iniziative per il sostegno al settore, quali il suolo pubblico gratuito fino al 31 dicembre per i banchi che erano stati sospesi per decreto e lo sconto del 50 per cento per quelli alimentari”.

I mercati sono una preziosa risorsa e lo sono ancor di più quelli straordinari, perché si svolgono di solito in giorni non lavorativi e hanno un buon numero di banchi, richiamando così persone anche dal circondario e dai comuni limitrofi – aggiunge l’assessora al commercio -. Considerato anche che nei prossimi mesi molti cittadini non andranno in vacanza e quindi resteranno a casa, fiere e mercati straordinari potranno quindi avere una maggiore attrattività anche nei periodi più votati ai viaggi. Siamo sicuri che, sedendoci assieme alle associazioni di categoria, potremo trovare tempi e modalità di organizzazione, sicuri che operatori e cittadini rispetteranno le norme di salute pubblica con la stessa responsabilità che hanno dimostrato finora. Anche questi eventi sono importanti per sostenere e rilanciare il settore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.