Altopascio, due milioni di avanzo di amministrazione per investimenti ed emergenza Covid

Approvato il consuntivo 2019, D'Ambrosio e Remaschi avvertono: "Senza provvedimenti del governo non basteranno i conti in ordine"

Ok al bilancio consuntivo del Comune di Altopascio, con oltre due milioni di euro di avanzo di amministrazione spendibili per investimenti, per la crescita del territorio e, soprattutto, per sostenere quei settori più colpiti dall’emergenza Covid-19 e costruire il rilancio di Altopascio.

È questo il dato più significativo del bilancio consuntivo 2019 dell’amministrazione D’Ambrosio, approvato ieri (12 giugno) dal consiglio comunale di Altopascio, riunito in videoconferenza, con i voti favorevoli della maggioranza. Un esercizio, come hanno spiegato il sindaco, Sara D’Ambrosio e l’assessore al bilancio, Alessandro Remaschi, che conferma le linee-guida dell’amministrazione comunale, “impegnata ad aumentare i servizi lasciando invariate, o addirittura abbassando, le tariffe, e permettendo così a quante più persone possibili di usufruire di agevolazioni e aiuti”.

“Abbiamo mantenuto gli impegni assunti con il bilancio di previsione 2019 – spiegano -, ma, soprattutto abbiamo riportato un ottimo avanzo di amministrazione, che oggi soprattutto ci permetterà di liberare risorse importanti per il post Covid. Con l’applicazione dell’avanzo, infatti, andremo a sostenere le imprese, le attività commerciali e turistiche e tutti quei settori più penalizzati e più fortemente colpiti dagli effetti economici del Covid-19; inoltre creeremo un ulteriore fondo  straordinario dedicato alle famiglie e ai cittadini più in difficoltà; l’attenzione sara anche al terzo settore e allo sport per consentire per consentire loro di ripartire con maggiori sicurezze”.

“Questo non significa – proseguono – tralasciare gli investimenti previsti e programmati sulle opere e sui lavori pubblici, per grandi e piccoli interventi, per grandi e piccole opere. Negli anni passati abbiamo partecipato a numerosi bandi, che ci hanno consentito di ottenere nuove risorse per il paese. Continueremo su questa strada anche per il 2020, che si preannuncia particolarmente difficile per i comuni di tutta Italia. Gli enti locali non possono essere lasciati soli a fronteggiare l’emergenza economica che si sta sempre più manifestando nel nostro paese: far fronte alla pandemia e alla difficoltà economica di molti cittadini e di molte imprese significa, per il 2020 e per gli esercizi futuri, andare verso una riduzione progressiva delle risorse proprie dell’ente. È quindi evidente che senza provvedimenti economici e normativi da parte del governo, il compito del Comune anche se con i conti in ordine, sarà sempre più complesso e delicato”.

Sociale, scuola, sport, territorio (dai lavori pubblici all’ambiente, passando anche per le scelte urbanistiche), cultura, turismo e sicurezza sono i settori sui quali l’amministrazione comunale ha investito di più, come dimostrano anche i dati. Nel corso del consiglio comunale, inoltre, sono stati approvate l’adesione del Comune di Altopascio al sistema museale della provincia di Lucca e la convenzione per la gestione associata del canile di Pontetetto e dei servizi correlati tra i comuni di Lucca, Altopascio, Capannori, Montecarlo, Porcari e Villa Basilica.

Il commento della maggioranza

“La discussione nel consiglio comunale sul bilancio consuntivo è il momento in cui si può valutare nel merito le scelte compiute dall’amministrazione – è il commento della maggioranza composta da Pd, Viviamo Altopascio e Italia Viva – Quest’anno la maggioranza ha approvato il rendiconto consuntivo, in una fase storica eccezionale a causa dell’emergenza sanitaria ed economica, cercando di non perdere di vista gli obiettivi del programma di mandato. I numeri del bilancio e in particolare gli stanziamenti delle spese correnti dimostrano ancora una volta il forte impegno dell’amministrazione D’Ambrosio per le politiche sociali, la famiglia, i giovani, la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio e la programmazione sui lavori pubblici”.

“Adesso – prosegue la nota – con l’approvazione definitiva del bilancio consuntivo, l’amministrazione potrà utilizzare anche l’avanzo di amministrazione per erogare ulteriori misure a sostegno del commercio e delle categorie produttive più colpite dalla crisi economica dovuta al Covid-19. Si tratta di risorse proprie del bilancio comunale, che si aggiungono a quelle stanziate dal Governo, per il sostegno economico alle famiglie e dalla Regione Toscana, per il contributo straordinario per l’affitto, già erogate dall’amministrazione comunale nel periodo di massima emergenza sanitaria”.

“Come maggioranza – conclude la maggioranza – non abbiamo mai negato la disponibilità al confronto e al dialogo con l’opposizione anche in consiglio comunale. Tuttavia, riteniamo che il confronto e il dialogo debbano svolgersi sulla base di proposte concrete e articolate, nel rispetto reciproco tra le parti e senza svilire il ruolo di rappresentanza dei cittadini nell’ambito delle istituzioni democratiche. Per noi resta fondamentale, oggi più che mai, andare a sbloccare velocemente le risorse che garantiranno all’amministrazione comunale di sostenere concretamente quei settori più colpiti dagli effetti economici del Covid-19, confermare, anche per il 2020, l’importanza di mantenere o aumentare i servizi senza accrescerne il costo e procedere con le opere e i lavori pubblici programmati, che possono fornire anche una risposta immediata al tema dell’occupazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.