Rata della Tari, Capannori stabilisce un ulteriore posticipo

Si potrà pagare entro il 15 luglio. Sconto pari ai costi fissi per chi ha chiuso durante il lockdown

Ulteriore posticipo al 15 luglio della rata di aprile della Tari (inizialmente fissato al 30 giugno) per le piccole e medie imprese, i negozi e gli enti non commerciali, come le società sportive, che per effetto dei decreti governativi legati all’emergenza Covid 19 hanno dovuto sospendere la loro attività. Posticipata anche la scadenza per richiedere le agevolazioni messe in campo dall’amministrazione comunale per sostenere attività ed enti con commerciali colpiti dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Grazie ad un fondo di 250mila euro istituito dall’amministrazione Menesini, la copertura dei costi fissi del servizio di gestione dei rifiuti per le utenze non domestiche sarà infatti a carico del Comune. Sarà infatti applicato uno sconto, pari ai costi fissi, sotto forma di scomputo della rata di aprile, che è stata prorogata al 15 luglio. La restante parte, pur anticipata dall’utenza non domestica con la scadenza della bolletta del 15 luglio, sarà rimborsata al momento del conguaglio per effetto del regime di tariffa puntuale. Ciò significa che, alla fine, le aziende non avranno pagato per il periodo di sospensione dell’attività. L’intervento è destinato alle realtà con ricavi fino a 2 milioni di euro.

Per ottenere l’agevolazione sulla tariffa dei rifiuti bisogna presentare domanda ad Ascit tramite una modulistica che è disponibile sui siti web del Comune (www.comune.capannori.lu.it) e di Ascit (www.ascit.it). La documentazione andrà inviata per email all’indirizzo contributo.tari@ascit.it. Bisognerà autocertificare che l’attività è stata interamente sospesa per effetto dei decreti governativi, indicare i giorni di effettiva sospensione e di avere ricavi non superiori a 2 milioni di euro come da ultimo bilancio depositato o da ultima dichiarazione fiscale presentata.

Ascit prende in carico le domande pervenute e risponderà al mittente comunicando il minor importo da pagare a seguito della somma coperta dal Comune; minor importo anticipato dall’utenza non domestica che poi comunque sarà rimborsato con il conguaglio.

Per informazioni e domande sulla compilazione della modulistica: Ecosportello Ascit, telefono 800.146219.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.