Quantcast

Capannori, al via il percorso per la rete di imprese del calzaturiero

All'incontro di lancio erano presenti oltre 65 aziende del territorio

Una rete di imprese del distretto calzaturiero per il rilancio e lo sviluppo del comporto. E’ questo il progetto promosso dal Comune di Capannori che ha visto oltre 65 aziende partecipare all’incontro di presentazione di giovedì scorso (25 luglio). Un importante percorso di aggregazione tra le imprese del settore partito dall’assemblea promossa dall’amministrazione comunale e presieduta dal sindaco Luca Menesini, svoltasi al Polo tecnologico di Segromigno in Monte.

Le aziende del territorio hanno confermato l’interesse per un percorso di collaborazione che ha mosso i primi passi da alcuni mesi. Durante l’incontro è stato tracciato un percorso strategico che procederà a tappe strette, con la definizione nei prossimi giorni della proposta di contratto di rete e l’adesione delle singole imprese. Il percorso proseguirà con la definizione, entro la fine dell’anno, di un piano pluriennale strategico di azioni, interventi e servizi per il distretto in chiave di marketing territoriale e promozione del cluster, progetti innovativi su ricerca e sviluppo, progetti europei, innovation tecnology, eventi e internazionalizzazione, networking e training.

L’assemblea ha individuato un primo pool di professionisti, che sarà coordinato da Pietro Angelini, direttore di Navigo ed esperto nella costruzione di reti e da altri tecnici messi a disposizione dal Comune di Capannori e dalla Camera di commercio che sosterranno la fase di start up del progetto. Sono stati individuati, per un primo nucleo operativo della futura rete, Roberto Scaramucci come presidente, Davide Chelini come vicepresidente, Roberto Lenci come coordinatore tecnico e Lia Miccichè, in qualità di consigliere delegata dal sindaco in rappresentanza dell’amministrazione comunale.

Si tratta di un’ occasione strategica per il comparto del calzaturiero e più in generale per l’economia del nostro territorio sulla quale ci fa piacere aver registrato durante l’incontro di giovedì scorso un’ampia convergenza di vedute e una concreta unità di intenti tra imprese, amministrazione comunale e partner istituzionali e privati – sostiene il sindaco Luca Menesini -. Ringrazio gli imprenditori che si sono resi disponibili alla collaborazione, la Camera di Commercio per aver immediatamente accolto e appoggiato il progetto, la consigliera delegata Lia Miccichè per aver coordinato la prima fase di questo percorso e Pietro Angelini per aver messo a disposizione gratuitamente la sua professionalità e esperienza per avviare un progetto di grande rilevanza per l’economia della nostra comunità. Attraverso la costituzione di una estesa e solida rete di imprese del settore si vuole infatti rilanciare e sviluppare a livello locale, nazionale e internazionale un comparto molto significativo anche per la storia e la tradizione del nostro territorio, che negli ultimi anni è stato interessato da una crisi importante e che è stato particolarmente colpito dall’emergenza sanitaria”.

Con questo progetto le aziende aderenti faranno squadra su varie e articolate azioni, tra cui la promozione di un cluster 4.0 con strumenti online che consenta di sviluppare il mercato anche a livello internazionale e l’innovazione; la promozione di eventi di custom aziendali e di formazione aziendale per lo sviluppo di una maggiore competitività e per il reperimento di risorse in ingresso attraverso vari canali, tra cui quelli europei. La sede della costituenda Rete di imprese sarà al Polo tecnologico di Segromigno in Monte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.