Capannori, al via il bando per i contributi per gli affitti

Ecco i requisiti richiesti per le agevolazioni

Pubblicato oggi (6 luglio) il bando per l’assegnazione dei  contributi in conto affitto per il 2020. Prosegue quindi anche quest’anno da parte dell’amministrazione Menesini l’azione di sostegno nei confronti dei cittadini che si trovano in difficoltà a pagare il canone di locazione della casa dove vivono.

L’erogazione di contributi che vanno ad integrare i canoni di locazione è una delle misure più importanti che la nostra amministrazione realizza nel settore delle politiche abitative a sostegno delle fasce di popolazione che si trovano in difficoltà economiche – sostiene il vice sindaco con delega alle politiche sociali Matteo Francesconi  -. Un aiuto concreto che ogni anno va a beneficio di molte  famiglie del territorio che non riescono a sostenere autonomamente le spese per l’affitto di casa. Un sostegno che affianca altri interventi nel settore delle politiche abitative che sono al centro dell’azione dell’amministrazione comunale. Oltre ai contributi in conto affitto altre misure di sostegno in questo settore   riguardano l’emergenza abitativa e il reperimento di alloggi nel libero mercato”.

I contributi in conto affitto sono suddivisi in 2 fasce: fascia A  e fascia B. Sono collocati nella fascia A i cittadini il cui valore Ise risulti uguale o inferiore all’importo di 13.338,26 euro (importo di due pensioni minime Inps per l’anno 2020) e, rispetto allo stesso, l’incidenza del canone di locazione, al netto degli oneri accessori, non sia inferiore al 14%. Sono collocati nella fascia “B” i cittadini il cui valore Ise risulti compreso tra l’importo corrispondente a due pensioni minime Inps, ammontante a 13.338,26 euro e l’ importo di 28.770,41 euro per l’anno 2020, con incidenza del canone al netto degli oneri accessori sul valore Ise non inferiore al 24%.

Il contributo teorico massimo per la fascia A è di 3.100 euro annui, mentre per la fascia B il contributo teprico massimo è di 2.325 euro annui.
L’erogazione del contributo non potrà  essere inferiore a 200 euro.

Per accedere ai contributi è necessario possedere determinati requisiti, tra cui essere residenti nel Comune di Capannori ed essere titolari di un regolare contratto di affitto esclusivamente ad uso abitativo. Inoltre il valore del patrimonio mobiliare non deve superare i 25 mila euro e il patrimonio complessivo non può superare il limite di 40 mila euro. Tutti gli altri requisiti sono consultabili nel bando pubblicato sul sito del Comune (www.comune.capannori.lu.it) nella sezione ‘Servizi sociali’- Sostegno all’abitare’ insieme al modello di domanda.
Le domande per partecipare al bando devono essere presentate entro le 16,30 del 4 agosto prossimo secondo le seguenti modalità: direttamente all’Urp del Comune  fissando un appuntamento ai numeri 0583 428760 e 428370; per posta raccomandata all’indirizzo Comune di Capannori- Ufficio Urp piazza Aldo Moro specificando oggetto bando , 1; per posta certificata all’indirizzo pg.comune.capannori.lu.it @cert.legalmail.it. Per il ritiro della domanda è possibile contattare su appuntamento il numero di telefono 0583 428441.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.