A Capannori arrivano gli EcoBar: differenziata nei locali e contenitori compostabili

Potranno aderirvi bar, pasticcerie e gelaterie. Previsto uno sconto del 10% sulla parte variabile della tariffa dei rifiuti

A Capannori nasceranno gli EcoBar grazie ad un progetto promosso dall’amministrazione Menesini in collaborazione con il Centro di ricerca Rifiuti zero e Ascit rivolto a bar, pasticcerie e gelaterie del territorio.

Potranno fregiarsi di questa etichetta ecologica, con il rilascio di un apposito attestato, quegli esercizi commerciali che adotteranno una serie di accortezze e misure finalizzate a sensibilizzare i clienti a differenziare correttamente i rifiuti all’interno delle loro attività e a limitare l’impiego di contenitori ‘usa e getta’.

Tra le azioni sarà previsto l’utilizzo di bidoncini separati per la raccolta differenziata al posto dei cestini generici per i rifiuti e l’uso di contenitori ecologici e compostabili per alimenti e bevande, al posto di quelli in plastica o in altri materiali ‘usa e getta’, come nel caso, ad esempio, di coppette e palettine per il gelato. Gli esercizi commerciali che parteciperanno al progetto aderendo ad un protocollo di collaborazione con il Comune, a partire dal 1° gennaio 2021 potranno usufruire di uno sconto del 10% sulla parte variabile della tariffa dei rifiuti, così come previsto nel nuovo regolamento sulla Tari che prossimamente sarà all’approvazione del consiglio comunale.

“Obiettivo di questo innovativo progetto è quello di spingere la raccolta differenziata verso il traguardo del cento per cento anche nei locali aperti al pubblico – spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro -, nonchè ridurre l’utilizzo di recipienti in plastica o ‘usa e getta’ proseguendo un percorso già avviato negli spazi comunali. I cittadini capannoresi sono già molto virtuosi facendo un’ottima raccolta differenziata nella propria abitazione e vogliamo offrirgli la possibilità di fare una differenziazione puntuale dei rifiuti anche quando si trovano fuori casa. Un’azione importante quindi per puntare diritti all’obbiettivo rifiuti Zero che si affianca ad altre iniziative come il progetto ‘Famiglie Rifiuti zero‘ che è in fase di potenziamento e rilancio. Per incentivare le buone pratiche in fatto di smaltimento dei rifiuti anche in questo caso prevediamo agevolazioni sulla bolletta a favore degli esercizi aderenti”.

Attualmente è in fase di elaborazione il protocollo che conterrà tutte le misure previste per poter aderire al progetto ‘EcoBar’ che sarà presentato dopo l’estate alle associazioni di categoria. Successivamente sarà possibile raccogliere le adesioni al progetto e dare il via a questa nuova buona pratica verso Rifiuti Zero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.