Nuovo piano strutturale intercomunale della Piana, punti mobili d’ascolto per la partecipazione

Al via la seconda fase del percorso di confronto con i cittadini di Capannori, Altopascio, Porcari e Villa Basilica

Prende il via la seconda fase del percorso partecipativo per la redazione del nuovo piano strutturale intercomunale 4 Comuni per un territorio dei Comuni di Capannori, Altopascio, Porcari e Villa Basilica. Un nuovo ed importante strumento urbanistico con cui per la prima volta in modo condiviso e con una visione sovracomunale si andrà a disegnare il futuro  di questa ampia e importante area della Piana lucchese.

In seguito all’emergenza coronavirus è ancora più forte di prima l’esigenza di coinvolgere la cittadinanza per discutere insieme le strategie di sviluppo di questo territorio. A partire dal 17 luglio prenderà il via l’iniziativa Ascolta la Piana!. Con il supporto di Sociolab verrà istituito un Punto mobile di ascolto, una postazione itinerante che girerà per le piazze dei quattro comuni e con il supporto di facilitatori esperti, raccoglierà il contributo della cittadinanza e fornirà informazioni utili alla comprensione dello strumento urbanistico in corso di redazione. Successivamente, saranno realizzati una serie di incontri tematici di co-progettazione aperti a tutta la cittadinanza e un evento di confronto e riflessione finale, dove saranno presentati anche i risultati della partecipazione.

Questo il calendario degli appuntamenti del Punto mobile di ascolto: venerdì (17 luglio) 20,30-22,30 Altopascio, piazza della Magione (in occasione delle Notti magiche);  sabato 18 luglio 9-12 Porcari, piazza degli Alpini (già piazza del Mercato); venerdì 24 luglio 9-12 Capannori, piazza Aldo Moro; domenica 26 luglio 9-12 Villa Basilica, Mercato contadino delle Pizzorne e Parco avventura.

“Il piano strutturale è uno strumento fondamentale per definire insieme ai nostri cittadini il futuro di qui ai prossimi 20 anni della  Piana di Lucca. L’occasione per affrontare temi di ampio respiro in fatto di mobilità, ambiente, riqualificazione dei centri urbani e valorizzazione delle aree produttive andando ad incidere concretamente sulla qualità della vita dei cittadini- affermano l‘assessore all’urbanistica del Comune di Capannori Giordano Del Chiaro, l’assessore all’urbanistica del Comune di Altopascio Daniel Toci, il sindaco di Porcari, Leonardo Fornaciari, l’assessore all’urbanistica del Comune di Villa Basilica, Giordano Ballini –  A questa sfida si aggiungono le esigenze sollevate dalla recente pandemia che, non solo ci impone un’accelerazione nel processo di trasformazione delle città in un’ottica più green – i temi della mobilità lenta e della riorganizzazione del trasporto pubblico locale sono sotto gli occhi di tutti -, ma mette al centro del dibattito una serie di questioni legate alla vivibilità e al ripensamento degli spazi pubblici. Il lockdown, infatti, ha accentuato ancora di più la centralità delle piazze e in generale degli spazi aperti, secondo paradigmi e modalità d’uso fino a poco tempo fa inimmaginabili. Per tutti questi motivi è importante più che mai che la cittadinanza possa dialogare con le amministrazioni affinché, si torni a discutere e a progettare il futuro del territorio”.

Tra le finalità del nuovo strumento urbanistico condiviso l’attivazione di sinergie per il recupero e la riqualificazione dei sistemi insediativi favorendo la politica del riuso delle aree già urbanizzate e per evitare ulteriore consumo di suolo; la valorizzazione del territorio rurale e delle produzioni agricole patrimonio identitario della comunità locale; la valorizzazione del paesaggio e delle risorse naturali e ambientali. Tra gli obiettivi strategici del piano strutturale intercomunale anche il consolidamento del tessuto commerciale favorendo la permanenza e la rivitalizzazione del commercio al dettaglio ed inoltre la valorizzazione delle risorse storiche e culturali incentivando, ad esempio le attività turistico-ricettive nella forma dell’ospitalità diffusa, valorizzando il sistema delle ville e organizzando percorsi territoriali e tematici di fruizione turistica.

All’indirizzo web progettiamolapiana.it è possibile consultare il documento di avvio del procedimento, la Guida del partecipante e i report dei focus group svoltisi tra febbraio e marzo con i portatori di interesse. Al medesimo indirizzo saranno resi disponibili anche il calendario degli appuntamenti e gli altri materiali prodotti durante il percorso di partecipazione, gli elaborati tecnici in corso di redazione e le osservazioni prodotte a seguito dell’adozione del Piano. Contestualmente sarà attivata una sezione on line dove inserire i propri contributi.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la garante dell’informazione e della partecipazione per il Piano strutturale intercomunale, Simona Bottiglioni all’indirizzo mail s.bottiglioni@comune.capannori.lu.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.