Campi estivi a Capannori, plauso dal gruppo consiliare del Pd

I numeri sono stati analizzatoìi in commissione sociale: "Situazione venga monitorata quotidianamente e verificata periodicamente"

Sono oltre 1000 i ragazzi dai 3 a 14 anni che nel Comune di Capannori partecipano ai campi estivi, e sono 17 i luoghi pubblici e privati a disposizione che rispondono alle linee guida dell’emergenza sanitaria Covid 19. Le risorse assegnate dal governo al Comune di Capannori per questa attività sociale ed educativa sono state oltre 124mila euro. Questo è quello che è emerso nella commissione scuola convocata oggi  (13 luglio) sullo specifico argomento.

Tutto il territorio comunale da nord a sud è coperto dai campi estivi: Marlia (2), Lammari (2) le situazioni con maggior numero di bambini ma bene anche a Lunata (2), Tassignano, Capannori, Camigliano, Segromigno Piano, Gragnan  ed al sud del Comune con le frazioni di Guamo, Coselli, Badia di Cantignano, Sant’Andrea di compito, San Ginese, Colle di Compito.

Tutte le strutture associative, cooperative, parrocchie, oppure aziende private dovevano avere i requisiti previsti dalle linee guida della normativa nazionale e quelli contenute nella normativa della Regione Toscana e  sono state validate dalla Usl.

Infatti la normativa quest’anno è molto più stringente e complessa, prevede che ogni struttura proponente sia formata da un coordinatore e da figure professionali specifiche e da un numero di operatori in base ai ragazzi che si intendono gestire ed anche in base all’età ed alle situazioni relative all’inserimento di bambini portatori di handicap – il rapporto in questo caso è di un operatore a bambino.

Tutti i bambini e gli operatori sono soggetti agli adempimenti sanitari: misurazione della febbre, igienizzazione, mascherine, eccetera

I bonus per le famiglie con un Isee pari o inferiore a 25mila possono beneficiare di  un importo massimo di 250 euro a figlio a scalare in base all’aumento del reddito fino al minimo di 100 euro. Sono previsti il bonus anche per le famiglie con un reddito superiore a 25mila euro ma che hanno subito rendimenti inferiori a causa del Coronavirus.

Al termine di questa esperienza si dovranno valutarne i risultati e il soddisfacimento delle aspettative dei ragazzi e delle famiglie.

“Al momento – è il commento del capogruppo del Pd a Capannori, Guido Angelini – la partecipazione dei ragazzi è rilevante e l’andamento è buono il mix di tante attività sportive, ricreative e culturali che sembra rispondere all’esigenza primaria di rilanciare il rapporto sociale fra i ragazzi e la necessità di vivere il territorio. Si tenga presente che il rapporto è di uno su quattro dei ragazzi con età 3 a 14 anni, presenti nel nostro comune, che partecipano ai campi estivi”.

Per questo il gruppo consiliare del Pd di Capannori “valuta ampiamente positivo il lavoro fin qui svolto dal Comune (assessorato e uffici); chiede che la situazione venga monitorata quotidianamente e verificata periodicamente dalla commissione politiche educative ed esprime particolare gratitudine a tutte le associazioni ed enti coinvolti per l’impegno con il quale stanno affrontando i gravosi problemi dovuti all’emergenza sanitaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.