Laboratori didattici e visite guidate: a Porcari le ‘Notti dell’archeologia’ foto

Si parte venerdì (17 luglio) alle 17 con un'attività dedicata ai bambini

Anche Porcari protagonista delle Notti dell’archeologia, l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana che dall’1 luglio al 2 di agosto apre in via straordinaria, musei, parchi ed aree archeologiche della Toscana.

“Il Comune di Porcari – afferma la consigliera incaricata all’archeologia, Fabrizia Rimanti – aderisce nuovamente a questa importante iniziativa. La partecipazione per noi assume quest’anno un significato particolare: il ritorno ad una ‘normalità’ protetta, anche per quanto riguarda l’esperienza culturale in generale e la valorizzazione del patrimonio archeologico del nostro territorio. Il programma dell’amministrazione comunale è costituito da diverse iniziative che, nel rispetto delle misure di prevenzione e protezione personale, prevede attività laboratoriali e visite guidate agli scavi archeologici, rivolti ad un pubblico di tutte le età. L’esperienza coinvolgerà adulti e bambini, valorizzando le componenti del patrimonio culturale del territorio”.

Sono quattro gli appuntamenti in programma per l’edizione 2020 in paese. Si parte venerdì (17 luglio) dalle 17 con un laboratorio didattico dedicato ai bambini dai 6 anni in su nel cortile della biblioteca comunale. Si parlerà de La tecnica dello stampo nell’arte romana. Ai partecipanti saranno forniti i materiali per ricreare, con le stesse tecniche dell’epoca, gli oggetti e le formelle con i delfini che decoravano le fattorie romane di Fossa Nera 2mila anni fa.

Venerdì 24 luglio, invece, sempre dalle 17, il laboratorio didattico in programma è dedicato a bambini e adulti e si intitola Il cane e l’uomo. Con l’educatrice cinofila Francesca Cavallo e gli archeologi di Arké sarà analizzato il comportamento canino e come il cane sia stato addomesticato e poi sia divenuto il miglior amico dell’uomo.

Due, infine, le visite guidate con gli archeologi e i collaboratori dell’associazione Arké, Floriano Cavanna, Marta Bruschini e Letizia Giusti, nell’area archeologica di Fossa Nera ai resti delle fattorie romane. Appuntamento sabato (18 luglio) e sabato 25 alle 9.

Tutti gli incontri sono gratuiti e saranno svolti all’aperto e seguendo le linee guida per garantire la sicurezza dal rischio di contagio da coronavirus. È necessaria la prenotazione ai numeri 0583.211884 o 0583.211885. Per informazioni marzia.russo@comune.porcari.lu.it o la pagina Facebook Aule didattiche archeologiche Comune Porcari.

Gli eventi sono realizzati dall’associazione Arké, incaricata dal Comune di Porcari per queste attività, con il sostegno di Regione Toscana e Unicoop Firenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.