‘Ma la notte sì’: a Capannori arriva la comicità di Gene Gnocchi

Lo spettacolo 'Sconcerto rock' fa parte del Festival dell'economia e spiritualità. Salta la data con Pupi Avati

Gene Gnocchi, famoso comico, conduttore televisivo e cantante, mercoledì 26 agosto sarà ospite della rassegna …Ma la notte sì promossa dal Comune e gestita da Cineforum Ezechiele 25,17 e Grimaldi Impianti con il sostegno di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e alcune aziende del territorio, che si svolge nell’area verde sul retro del municipio.

Gene Gnocchi si esibirà in Sconcerto rock, un esilarante spettacolo scritto e diretto da lui, che vede il poliedrico artista nelle vesti di The Legend, un’anziana rockstar tornata sul palco dopo anni di silenzio, nella speranza di risolvere i suoi problemi economici. Il ritorno sulle scene però si trasforma ben presto in un calvario. E così, tra un problema “tecnico” di luci che improvvisamente si spengono e un chitarrista che si lascia trascinare in un assolo troppo lungo, la nostra rockstar riesce a portare avanti il suo show, tra mille, comicissime, difficoltà.

Lo spettacolo (inizio alle 21,30) è gratuito e fa parte del Festival dell’Economia e della Spiritualità. I biglietti possono essere prenotati sul sito http://www.legsrl.net (sezione …Ma la notte sì!) o telefonicamente al numero 333.4700976. È necessaria la prenotazione per avere il posto assicurato. L’accesso è consentito anche a coloro che non prenotano fino ad esaurimento dei posti disponibili, secondo le vigenti disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Covid 19.

Il 26 agosto era in cartellone, sempre nell’ambito del Festival dell’economia e della spiritualità un incontro con il regista Pupi Avati, che però non potrà essere presente poiché impegnato a girare il suo ultimo film le cui riprese sono potute ripartire dopo lo stop dovuto all’emergenza sanitaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.