Quantcast

Coronavirus, interventi nelle scuole di Capannori per garantire sicurezza a settembre

L'amministrazione Menesini utilizzerà i 230mila euro di finanziamenti ottenuti nell'ambito del Pon

Le scuole del territorio a settembre saranno messe in grado di riaprire in sicurezza nel rispetto delle norme ministeriali anti Covid-19. L’amministrazione Menesini utilizzando i 230mila euro di finanziamenti ottenuti nell’ambito del Pon per l’adeguamento degli spazi scolastici in conseguenza all’emergenza realizzerà infatti vari interventi di adeguamento e ristrutturazione in molti edifici scolastici.

“In questo periodo abbiamo lavorato in sinergia con i dirigenti scolastici per individuare gli interventi necessari a far ripartire il prossimo settembre le nostre scuole in piena sicurezza nel rispetto delle norme anti Covid-19 che prevedono un determinato distanziamento tra gli alunni – spiega l’assessore all’edilizia scolastica, Francesco Cecchetti -. Di qui la necessità di ricavare nuovi spazi per la didattica. Per reperire i fondi necessari a questo fine abbiamo partecipato all’avviso per interventi di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid 19 emesso dal Ministero dell’Istruzione riuscendo ad ottenere un finanziamento di 230mila euro. Finanziamento grazie al quale realizzeremo tutta una serie di interventi che garantiranno ai nostri studenti di affrontare il prossimo anno scolastico in piena sicurezza”.

Previsto l’acquisto, per un importo di 90 mila euro, di tendaggi ignifughi e fonoassorbenti per ricavare negli atri, nei refettori e nelle palestre di 16 scuole del territorio ulteriori spazi per la didattica per il rispetto del distanziamento tra gli alunni. Le scuole interessate da questo intervento sono: scuola primaria e scuola dell’infanzia di Marlia, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Lammari, scuola primaria di San Colombano, scuola dell’infanzia di Camigliano, scuola secondaria di primo grado di Camigliano, scuola primaria di Segromigno in Piano, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Lunata, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Capannori, scuola primaria di San Ginese, scuola primaria di Pieve San Paolo, scuola secondaria di primo grado di San Leonardo in Treponzio, scuola primaria di Guamo, scuola dell’infanzia di Badia di Cantignano. Al termine dell’emergenza i tendaggi resteranno in dotazione alle scuole che potranno utilizzarli per i gruppi classe od altre attività didattiche.

Sempre per garantire il rispetto degli obblighi di distanziamento degli alunni alla scuola primaria di Camigliano sarà realizzata una nuova aula (investimento 9190 euro). Un altro intervento in programma riguarderà il refettorio della scuola primaria Manzoni di Marlia, che per un investimento di 52mila e 950 euro, sarà interessato da un’opera di risanamento igienico e da lavori di manutenzione ordinaria. In programma per un investimento pari a 50mila euro anche opere di impermeabilizzazione di alcune coperture inclinate della scuola secondaria di primo grado di Camigliano per risolvere i problemi di infiltrazioni di acqua che interessano la aule sottostanti. Infine, saranno ripristinate le coperture inclinate della scuola primaria di San Colombano e delle scuole dell’infanzia di Lappato, Badia di Cantignano e di Camigliano (investimento di 27860 euro).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.