Giuseppe Mario Del Frate, un ricordo a sei anni dalla morte

'Mister Volare' è stato fra i principali promotori della ricostruzione dell’Aeroclub di Lucca

Ricorre domani (15 settembre) il sesto anniversario della scomparsa di Giuseppe Mario Del Frate, classe 1928, dal 1973 responsabile di scalo dell’Aeroporto Lucca – Tassignano e storico abbonato e tifoso dei colori rossoneri della Lucchese.

Del Frate, fra i principali promotori della ricostruzione dell’Aeroclub di Lucca, ha rappresentato, per tutti gli appassionati della storia dell’aviazione e dell’aeronautica civile e militare non solo nella Provincia di Lucca, un vero punto di riferimento, una miniera di informazioni, di ricordi, di aneddoti e di immagini che meticolosamente conservava e generosamente donava a chiunque avesse dimostrato interesse, tanto che fu ribattezzato Mister Volare.

Nel 1998, a quattro mani con Giorgio Giorgi, scrisse il libro Le ali della pantera. Storia dell’aviazione a Lucca e provincia, edito da Maria Pacini Fazzi, che ancora rappresenta un volume fondamentale per chi vuole conoscere l’argomento.

“Ha vissuto – lo ricordano gli amici – sempre in maniera discreta, riservata, lontano dai riflettori, consapevole di voler restare indipendente ideologicamente, e probabilmente per questo, a distanza di sei anni dalla sua scomparsa, ancora le istituzioni non hanno intrapreso atti di commemorazione che possano legare la sua memoria all’aeroporto di Tassignano, luogo che ha amato e cresciuto con la stessa passione riservata ad un figlio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.