Ceccarelli (Popolari e moderati): “Fauna selvatica, si superi la fase dei soli indennizzi”

Il consigliere di Capannori: "Il sindaco Menesini si faccia promotore delle opportune iniziative con il governatore Giani"

“Gli agricoltori della Piana di Lucca e non solo, lamentano da tempo il proliferare incontrollato della fauna selvatica in particolare cinghiali, ma anche piccioni, corvidi, gabbiani, eccetera, che provoca ingenti danneggiamenti alle colture in atto con ripercussioni rilevanti sui già magri guadagni della categoria che, va ribadito, riveste una primaria importanza per la collettività ed anche per l’economia delle nostre zone, pur se tendiamo a dimenticarlo troppo facilmente”. Così il consigliere comunale dei popolari e moderati, Gaetano Ceccarelli.

“Per dare risposte efficaci sul tema – prosegue Ceccarelli – è necessario innanzitutto acquisire la consapevolezza che l’attuale consistenza della predetta fauna selvatica è ormai insostenibile, anche nelle aree pianeggianti e collinari a preminente vocazione agricola e pure nei pressi delle abitazioni, anche a causa delle ampie fasce di territorio che versano in condizioni di incuria totale e che costituiscono l’habitat ottimale per cinghiali ed altre specie selvatiche”.

“Pertanto, va superata la ormai inadeguata logica di riferimento attuale imperniata sulla protezione e sugli indennizzi – dice – peraltro erogati in misura insufficiente e quindi senz’altro da incrementare, sostituendola con quella più appropriata dei “carichi sostenibili” della fauna selvatica nei diversi e specifici comparti territoriali, da perseguire anche attraverso l’impiego di apposito personale ausiliario e rafforzando l’azione di autotutela degli agricoltori stessi. Ma le modalità di contenimento della fauna possono essere varie, quello che conta di più in questa fase è di sancire il criterio del carico sostenibile e compatibile con l’attività agricola in un dato contesto territoriale, nel quadro di una corretta ed ottimale pianificazione”.

“A tal fine il sottoscritto – conclude Ceccarelli – anche in veste di presidente della commissione consiliare che si occupa tra l’altro di agricoltura, invita il sindaco e presidente della Provincia Luca Menesini che ha già dimostrato attenzione concreta sul tema, a farsi promotore delle opportune iniziative dal neoeletto presidente della Regione Eugenio Giani, perché pure l’area lucchese che ha contribuito in misura rilevante alla sua elezione, rivendica di buon diritto la dovuta considerazione a tutela degli agricoltori e del loro prezioso lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.