Auto d’epoca a Villa Reale, un successo foto

Iniziativa nell'ambito del festival Le Rinascenze

Un bel colpo d’occhio quello che ha riservato la Villa Reale di Marlia questo fine settimana ai suoi visitatori nell’ambito della manifestazione Le Rinascenze. Auto d’epoca e moto introvabili degli anni trenta e mezzi militari della seconda guerra mondiale, in esposizione in un angolo del parco, grazie alla collaborazione dell’associazione Balestrero di Lucca e della Linea Gotica della Lucchesia che si sono lasciate sbirciare dai tanti presenti.

Un raro esemplare di Fiat 501 da corsa del 1923 di cui esistono solo dieci esemplari nel mondo e che ha partecipato alle gare più importanti dell’epoca. E poi due Topolino 500 decappottabili del 1939, una Fiat 1100 C del 1938 ed una Fiat 1100 furgonata, una Fiat Balilla carrozzeria Ghia del 1932, una Jeep Willis del 1943, una moto Guzzi Alce 500 del 1941 e un’Harley Davidson WLA del 1942. Pezzi da museo e oggi frutto di collezioni private di appassionati, che meriterebbero uno spazio espositivo proprio. Il salotto di Paolo Bottari è stata l’occasione, grazie anche al prezioso intervento del colonnello Vittorio Lino Biondi, per parlare di macchine, motori e piloti della storia italiana e lucchese, da Nuvolari e Balestrero fino ad oggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.