Contributi alle famiglie, Zappia scrive al prefetto: “Menesini non risponde a interpellanza”

Il consigliere della Lega ha chiesto i nomi delle famiglie beneficiarie dei fondi per l'emergenza Covid

“Erogati 20mila euro di contributi per 32 famiglie del Comune di Capannori. Dopo cinque mesi ancora nessun nominativo dal sindaco Menesini“. A scrivere al prefetto di Lucca, denunciando la mancata risposta all’interpellanza, è il consigliere comunale Lega di Capannori Bruno Zappia, che reputa la situazione “ormai insostenibile”.

“Cinque mesi fa ho chiesto al sindaco Menesini – dice – i nominativi delle famiglie che avevano ricevuto i contributi, ma alla mia interpellanza, nonostante un richiamo, non ho mai ricevuto risposta. Chiedo perciò al prefetto di intervenire, sono certo che comprenda la gravità della situazione che non solo viola il libero confronto democratico, ma anche la normale dialettica istituzionale e la funzione di controllo dell’operato degli amministratori, naturalmente nell’esclusivo interesse del bene comune”. “Così – conclude Zappia – non sono in grado di svolgere il mio ruolo di pubblico amministratore”.  

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.