Viale Europa, a primavera i lavori per la condotta fognaria da Marlia a Paganico

Il sindaco Menesini all'assemblea pubblica: "Un cantiere da oltre trenta anni". Senso unico alternato di giorno, chiusura di notte per l'arteria

Saranno aperti a primavera 2021 i cantieri di Acque spa per la realizzazione della condotta fognaria che da viale Europa di Marlia arriva fino a Paganico.

La data è ufficiale e sono stati proprio il sindaco Luca Menesini e il presidente di Acque Spa Giuseppe Sardu ad annunciarlo ieri sera (6 ottobre), durante l’assemblea pubblica di presentazione del progetto che si è svolta nella sede della Misericordia di Marlia, in via Cortinella. Presenti anche l’assessore ai lavori pubblici Davide Del Carlo e il consigliere delegato in Acque Spa Antonio Bertolucci.

Una decisione – come puntualizzato dall’assessore Del Carlo – dettata dalla necessità di evitare il senso unico su viale Europa durante le festività natalizie e per dare il via in queste settimane a un percorso di approfondimento da parte dell’amministrazione comunale con le attività commerciali, le categorie e i cittadini, per limare le criticità anche più specifiche che questi lavori possono comportare.

L’intervento, nel suo complesso, si sviluppa lungo un tracciato di 10247 metri e va da viale Europa all’incrocio con via della Chiesa di Marlia fino a via Nuova di Paganico. L’intervento, sempre nel suo complesso conta su un investimento di 14 milioni di euro e complessivamente durerà quasi due anni (22 mesi).

Per quanto riguarda, specificamente, i lavori su viale Europa, l’impegno dell’amministrazione Menesini e di Acque Spa è di riuscire a terminare i lavori entro 8 mesi dall’apertura dei cantieri. Inoltre, il cantiere sarà mobile, in modo da fare, nelle ore diurne (6-22), un senso unico in un tratto alla volta, da nord (via del Brennero) verso sud (via Pesciatina). Nelle ore notturne, (22-6), invece, viale Europa sarà nel tratto interessato totalmente chiuso.

“Si tratta di un intervento importante e atteso da oltre 30 anni – dice il sindaco Menesini –. Con questi lavori risolveremo gli affanni della fognatura di Lammari, Segromigno e Camigliano, le problematiche di subsidenza di Paganico degli altri paesi centrali del territorio, perché oltre ai lavori di fognatura partiranno, contestualmente, i lavori per la realizzazione del famoso ‘Tubone 2’, e andremo a estendere la rete dell’acquedotto su tutto viale Europa. In questo modo è vero che ci saranno cantieri aperti per 8 mesi su viale Europa, ma è anche vero che faremo tutti i lavori insieme e che dopo viale Europa non si tocca più. Consapevoli di quanto sarà complicata la questione della viabilità durante i lavori su viale Europa, Acque Spa attraverso il bando di gara chiederà alla ditta che otterrà l’appalto di lavorare 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Lavorando 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, il tempo di realizzazione dei lavori è di circa 8 mesi. Per 8 mesi, quindi, dovremo collaborare tutti per far funzionare il traffico dei mezzi pesanti sulle viabilità alternative: passati questi 8 mesi, tutte e sottolineo tutte le strade interessate dal tansito dei tir saranno asfaltate da Acque Spa. Infine, ribadisco l’impegno a fare un percorso con le categorie e le attività economiche interessate dai lavori per allestire il cantiere nel modo meno impattante possibile e per supportare chi dovesse essere in difficoltà. Stiamo compiendo un cambiamento epocale per il nostro territorio e lo faremo insieme, nel migliore dei modi”.

Nel dettaglio, questa la circolazione dei mezzi pesanti nell’orario diurno

Primo tratto: realizzazione per i tir, dalle 6 alle 22, di un senso unico in direzione sud su viale Europa dall’incrocio fra via dei Bocchi e via Pesciatina. I tir per viaggiare in direzione nord, avranno un percorso obbligato in via Pesciatina fino alla rotonda di Zone e da lì percorrere lo stradone di Segromigno, poi via Nuova, via delle Ville e via Villa Fontana per tornare su viale Europa.

Secondo tratto: realizzazione per i tir, dalle 6 alle 22, di un senso unico in direzione sud su viale Europa dall’incrocio fra via dei Bocchi e via delle Ville. I tir per viaggiare in direzione nord, avranno un percorso obbligato in via Pesciatina fino alla rotonda di Zone e da lì percorrere lo stradone di Segromigno, poi via Nuova, via delle Ville e via Villa Fontana per tornare su viale Europa.

Terzo tratto: realizzazione per i tir, dalle 6 alle 22, di un senso unico in direzione sud su viale Europa dall’incrocio fra via delle Ville e via Masini. I tir per viaggiare in direzione nord, avranno un percorso obbligato in via Pesciatina fino alla rotonda di Zone e da lì percorrere lo stradone di Segromigno, poi via Nuova, via delle Ville e via Villa Fontana per tornare su viale Europa.

Poi il cantiere si sposterà su viale Europa, nel tratto tra via della Chiesa e via del Monumento per circa 10 giorni.

Per quanto riguarda l’orario notturno, essendo viale Europa totalmente chiuso nel tratto interessato dai lavori, i Tir seguiranno altri percorsi già stabiliti dalla polizia municipale insieme all’amministrazione ed Acque Spa. Dagli studi i Tir in circolazione nelle ore notturne sono pochi.

L’amministrazione Menesini continuerà a presentare il progetto in tutti i paesi coinvolti dalla temporanea viabilità dei Tir. Quindi si terranno altre assemblee pubbliche a Zone, Segromigno in Piano, Segromigno in Monte, San Colombano e Lammari.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.