Contrasto allo spaccio di droga fuori dalle scuole, intesa fra Prefettura e Comune di Capannori foto

Videosorveglianza nel parcheggio del Majorana, più controlli della polizia municipale per contrastare il fenomeno

E’ stato firmato ieri (7 ottobre) dal prefetto di Lucca, Francesco Esposito e dal sindaco di Capannori, Luca Menesini il protocollo d’intesa per prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti all’esterno delle scuole medie e superiori del territorio comunale.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del progetto Scuole Sicure anno 2020/2021 promosso dal ministero dell’interno, prevede lo stanziamento di 27.933,35 euro grazie ai quali sarà possibile installare presso il liceo scientifico Majorana di Capannori un sistema di videosorveglianza dell’area di parcheggio posta di fronte all’istituto suddetto.

Il programma prevede inoltre specifici servizi da parte del personale della polizia municipale con prestazioni di lavoro straordinario, per il controllo delle aree esterne dei plessi scolastici in particolare, oltre al liceo scientifico, anche nelle scuole secondarie di primo grado Carlo Piaggia, di Camigliano, Ilio Micheloni e Don Aldo Mei.

Il progetto ha ottenuto il parere favorevole del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica lo scorso 29 luglio e, nella riunione di ieri, l’iniziativa è stata valutata nell’ambito di una più ampia attività di controllo sull’osservanza delle misure anti-covid da svolgersi con l’ausilio delle polizie municipali anche nei pressi degli istituiti scolastici, al fine di evitare assembramenti.

L’attività, che sarà svolta anche dai comandi che lo scorso anno avevano ottenuto i finanziamenti ministeriali, vedrà il coinvolgimento delle scuole dove si svolgeranno i servizi antidroga e di vigilanza sul rispetto delle norme di prevenzione del contagio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.