Bike sharing che passione, a Capannori in tre mesi percorsi 1.670 chilometri

Al servizio sono iscritte 62 persone, il mezzo molto utilizzato anche dai turisti

Sono complessivamente 1.670 i chilometri percorsi in tre mesi dalle biciclette elettriche a pedalata assistita grazie al servizio gratuito di bike sharing (condivisione di biciclette) promosso dal Comune e finanziato dal ministero dell’ambiente. Grazie a questo servizio, al quale attualmente sono iscritte 62 persone, i cittadini, ma anche i non residenti a Capannori, tra cui i turisti, possono ritirare le biciclette elettriche a pedalata assistita che possono raggiungere una velocità di 25 chilometri orari, al polo culturale ‘Artèmisia’ di Tassignano o all’Ostello La Salana di via del Popolo a Capannori. Le bici a disposizione sono complessivamente 10, 5 per ciascuna stazione. Considerevole il risparmio di emissioni inquinanti emesse in atmosfera finora ottenuto grazie all’uso di questi mezzi elettrici.

Considerando che secondi i dati dell’Eea, Agenzia europea per l’ambiente, utilizzando la bici al posto dell’auto si risparmiano 94,4 grammi di CO2 per ogni chilometro percorso, grazie a questo innovativo servizio di mobilità sostenibile finora sono stati risparmiati 158 chilogrammi di diossido di carbonio emesso in atmosfera (al netto del sistema di produzione di energia elettrica necessaria al funzionamento dei mezzi), e l’ovvio azzeramento di emissioni legate ad altri inquinanti come NOx, PM10, PM2.5.

Le e-bike0 sono munite di un computer per il monitoraggio della qualità dell’aria. I dati possono poi essere scaricati sulle colonnine intelligenti presenti in entrambe le stazioni in grado anche di ricaricare i mezzi a due ruote.

“Siamo soddisfatti dei dati che emergono dal primo report di questo innovativo servizio finalizzato a rafforzare ed integrare le azioni di mobilità sostenibile già messe in atto dalla nostra amministrazione poiché evidenziano che è apprezzato dalla cittadinanza – afferma l’assessore all’ambiente e alla mobilità Giordano Del Chiaro-. Mettere a disposizione di tutti bici elettriche gratuite significa promuovere concretamente un nuovo modo di spostarsi sul territorio, un modo del tutto ecologico visto che questi mezzi sono ad impatto ambientale zero. I chilometri percorsi dalle bici elettriche nei primi tre mesi di bike sharing sono molti. Questo ha consentito una riduzione nell’emissione di inquinanti in atmosfera e in particolare di CO2, dando un contributo al miglioramento della qualità dell’aria che è uno degli obiettivi di questo progetto, insieme alla promozione di sani stili di vita. Invitiamo tutti ad usufruire di questa nuova e bella occasione per fare di Capannori una città sempre più green”.

Per usufruire di questo innovativo servizio, che permette ai capannoresi di avere a disposizione una bici elettrica gratuita per tre giorni consecutivi, mentre i non residenti dovranno riconsegnarla in giornata, basta attivare una tessera, la “Capannori bike card’ previa compilazione di un apposito modulo presso l’Ostello ‘La Salana’ che è gestore del servizio. Le bici possono essere utilizzate anche da minorenni che abbiano compiuto 14 anni che però devono utilizzarle accompagnati da un genitore. Al momento del ritiro della bicicletta al ciclista verranno consegnati un casco di protezione e un lucchetto antifurto.

Di seguito gli orari per il ristoro delle biciclette: Stazione ‘La Salana’ di Capannori dal lunedì al sabato: mese di luglio dalle 9,45 alle 21 (compreso il deposito); da agosto a giugno 9,30-12 e 14,30-21 (compreso il deposito). Stazione ‘Artemisia’: tutto l’anno dal lunedì al venerdì: 9,30 – 19. Sabato dalle 9,30 alle 18 (compreso il deposito).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.